Milan-Parma, Seedorf: "Ce la metteremo tutta per vincere"

Domani pomeriggio il Milan torna in campo dopo la doppia sconfitta in campionato e quella in Champions costata l’eliminazione dalla competizione. A San Siro il Diavolo si troverà a dover affrontare un buon Parma e Clarence Seedorf, intervenuto intorno alle ore 12.45 in conferenza stampa, ha detto la sua sul match. Prima, però, di affrontare l’argomento partita, il tecnico rossonero ha subito fatto un quadro della situazione dei rossoneri: Abbiamo provato a passare il turno in Champions, ma non ci siamo riusciti. All’andata abbiamo fatto vedere che meritavamo un altro risultato. Ora guardiamo al Campionato: abbiamo un obiettivo preciso che è l’Europa e cercheremo di farcela con tutte le nostre forze”.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI


Al ritorno della squadra da Madrid, a Malpensa, i tifosi hanno manifestato la loro delusione contestando i giocatori e in particolar modo Mario Balotelli. A questo proposito Seedorf si mostra comprensivo nei loro confronti: “Il calcio non sarebbe quello che è senza i tifosi e quindi dobbiamo rispettare i loro sentimenti cercando di capirli”, e appare fiducioso: I tifosi milanisti fanno il bene del Milan e sosterranno la squadra. Anche dopo aver perso delle partite i tifosi ci hanno applaudito perché hanno visto il grande impegno della squadra. Purtroppo in certi casi restano solo i risultati, ma su questo non sono preoccupato”. 

Ottimista di carattere, il Professore non si preoccupa del futuro: Galliani farà di tutto per creare un Milan degno di questa maglia e dei nostri tifosi. Fino a fine stagione avremo questo gruppo in cui credo molto, io sto cercando di dare il mio meglio e sono sicuro che la società, insieme a me, per la prossima stagione costruirà un Milan forte e competitivo sin dall’inizio”. A proposito del suo gruppo di giocatori, poi, aggiunge: Tutti i giocatori, compreso Balotelli, devono scendere in campo e aiutarsi. Stiamo tutti lavorando per ottenere il massimo e abbiamo tutti il dovere di dare il 100%. I ragazzi si devono impegnare e non devono mollare fino alla fine: bisogna raggiungere un risultato positivo tramite un atteggiamento propositivo”.

Per quel che riguarda la formazione il tecnico rossonero dà ancora fiducia a Balotelli, mentre siederà in panchina Pazzini: Balotelli domani partirà dal primo minuto, non ci sono punizioni, basta parlare con i ragazzi. Pazzini, invece, non sarà titolare. Io lo apprezzo sia come giocatore sia come professionista, ma abbiamo due attaccanti centrali e ho già spiegato questo ragionamento”.

Parla di El Shaarawy, al momento fuori dai progetti perché infortunato, e Cristante, entrambi giovani di grande talento e su cui Seedorf vuole puntare: El Shaarawy è un giocatore che vorrei preservare per la stagione prossima, è un giocatore importante, so che si sta impegnando per rientrare al più presto, ma non vogliamo mettergli fretta. Cristante è un ragazzo che mi piace molto, tra qualche giorno tornerà a disposizione e farà il suo percorso per diventare il giocatore che tutti pensiamo possa diventare”. E difende Essien che, seppure allo stadio Calderon non abbia fatto una grande partita, è un grande campione e all’andata l’ha dimostrato”.

Quindi esprime il suo pensiero sul Parma attraverso una battuta concisa e precisa: “È una squadra molto organizzata con grandi individualità in attacco. Donadoni è riuscito a dare continuità di risultato e noi ce la metteremo tutta per giocare da Milan”. 

Leggi anche-> Milan-Parma: il punto della situazione sulle due squadre

Leggi anche-> Il Milan che verrà: tra un presente disastroso e un futuro incerto

Leggi anche-> Milan-parma: ecco chi dirigerà il match