Milan quotato in Borsa, Ben Ammar: "In Asia c'è interesse"

Il Milan è alla ricerca di fondi necessari per portare liquidità nelle casse rossonere, non solo per ciò che riguarda il mercato, ma anche per avere basi solide sulle quali costruire un progetto vincente. In particolare, dopo la clamorosa vendita del pullman sociale, il Milan inizia a pensare a delle soluzioni meno drastiche e che possano anche dare maggiore visibilità al marchio rossonero che di certo non viene scoperto ora.

A parlare di questo ci ha pensato il noto imprenditore asiatico, Ben Ammar, il quale ha pranzato in questi giorni con Berlusconi e ha rivelato alcuni retroscena particolari. “Possibilità di vedere il Milan quotato in una borsa asiatica ci sono. Berlusconi sta aumentando i contatti con banche estere e ciò potrebbe portare la squadra rossonero in Borsa in paesi come Hong Kong, Singapore. Ci sono tanti miliardari in quelle zone che guardano con interesse al calcio e al Milan che in Asia ha una grandissima popolarità anche grazie alle tv“.

Parole importanti dunque per uno dei fidati amici di Silvio Berlusconi, anche se chiarisce una cosa importante: “Al momento possiamo parlare di scenari per il futuro, non certo di qualcosa di immediato. Le basi si stanno costruendo, ora bisogna vedere se ci saranno i giusti presupposti per vedere il Milan effettivamente quotato in una Borsa asiatica”.

Leggi anche: