Milan-Seedorf News, Treu: "C'è il rischio Tribunale"

La disputa tra Clarence Seedorf e il Milan è nel suo pieno svolgimento, e non sembra placarsi nemmeno diversi mesi dopo l’esonero dell’allenatore olandese da parte del club rossonero. Le news sulla spinosa questione legata alla situazione contrattuale del tecnico raccontano di una netta divergenza tra le parti, tanto che  l’istanza potrebbe finire in Tribunale. Tiziano Treu, ex ministro del lavoro e attualmente uno dei legali dell’olandese, ha dichiarato: “Ci auguriamo una soluzione concordata che soddisfi tutti, ma l’ultimo incontro con il Milan non è stato positivo in tal senso, c’è il rischio che la questione finisca davanti ai giudici”.

Seedorf è ancora sotto contratto con il Milan e percepisce 2,5 milioni netti a stagione, nonostante non sieda ormai da tempo sulla panchina rossonera. Già in estate, ancor prima dell’annuncio ufficiale di Filippo Inzaghi quale nuovo tecnico milanista, entrambe le parti lavoravano ad una buonuscita del tecnico olandese che avrebbe posto fine al suo contratto prima della  naturale scadenza nel 2016. Tuttavia le parti in causa non sono mai giunte ad un accordo e, allo stesso tempo, hanno entrambe fatto ricorso ai propri legali. Da un parte il Milan vorrebbe uno “sconto” rispetto alla buonuscita richiesta dal suo ex allenatore e giocatore, dall’altra Seedorf, assieme al suo staff di avvocati, sembra più che motivato a non discostarsi  dalle proprie pretese, che vorrebbero un  pieno adempimento in termini monetari dei rimanenti 2 anni di contratto.

La questione rimane aperta e, per completezza d’informazione, non è la prima volta che rispetto a questa faccenda si paventi il ricorso al Tribunale. Al di là delle vicissitudini legali, i rapporti tra il Milan e Seedorf non sono mai stati così tesi: i tempi in cui l’ex numero dieci alzava trofei con la casacca rossonera sembrano essere tristemente molto lontani.

Leggi anche: