Milan, Suso: "Kakà era il mio idolo"

E’ l’ultimo arrivato in casa Milan, ma Jesùs Fernandez Sàez– noto come Suso-, ha subito fatto intendere a tutto l’ambiente rossonero di avere le idee chiare. L’ex giocatore del Liverpool, infatti, subito dopo aver effettuato il suo primo allenamento agli ordini di Pippo Inzaghi, ha voluto raccontare ai microfoni di Milan Channel le sue prime sensazioni ed emozioni: “Qui mi sto trovando bene, ho subito chiacchierato con Diego Lopez e con tutti gli altri. Adesso bisogna solo lavorare per raggiungere il terzo posto, partita dopo partita, poi guarderemo la nostra classifica che, sono certo, migliorerà”.

Per l’ultimo acquisto rossonero, poi, c’è stato anche un bel tour alla scoperta della storia del Milan che, per sua stessa ammissione, non lo ha di certo lasciato indifferente: “È stato davvero bello visitare il Museo del Milan, ho potuto ammirare tutta la storia del club. Il mio idolo da bambino era Kakà”. Infine anche qualche considerazione su numero di maglia e collocazione tattica: “Ho scelto il numero 8 che mi piace ed era disponibile e poi credo che per un centrocampista vada bene. Quanto alla mia collocazione tattica, posso giocare in mezzo al campo, soprattutto sulla destra, ma sono a completa disposizione del mister, quindi giocherò dove ce ne sarà bisogno. Uno dei miei punti di forza – ha continuato Suso – è la tecnica, prevalentemente in fase offensiva. Adesso mi sto già allenando con continuità, quindi sarei disponibile già per la prossima sfida contro la Lazio.  Ho tutta l’intenzione di dare il massimo per questa maglia”.

Leggi anche: