Il campionato di Serie A 2016/17 è alle porte e il Milan è pronto al suo debutto stagionale. Si inizia domenica 21 con Milan-Torino, nella cornice dello Stadio Meazza i rossoneri incontreranno i granata guidati da Sinisa Mihajlovic, che torna da avversario.

Una curiosa coincidenza quella che proprio nella prima partita di campionato farà incontrare (e scontrare) il tecnico del Torino con quella che fino a qualche mese fa è stata la sua squadra.

Un addio, quello al Milan, non certo dei più sereni. L’allenatore serbo subì l’esonero sei giornate primsinisa_mihajlovica della conclusione della stagione per essere sostituito da Cristian Brocchi. Un cambio che in ogni caso condannò il Milan a uno scomodo sesto posto e a un arrivederci, per il terzo anno consecutivo, alle competizioni europee.

Domenica, proprio sul campo in casa dei rossoneri, Sinisa Mihajlovic giocherà con l’obiettivo di portare a casa il risultato come del resto gli impone il suo ruolo, ma probabilmente ci sarà quel pizzico di cattiveria in più e quel desiderio di ‘affondare’ gli avversari. Un risultato di misura in favore dei granata ne decreterebbe comunque la vittoria, ma una goleada darebbe al tecnico serbo una soddisfazione maggiore.

Desiderio di rivincita? Sicuramente. Nonostante le condizioni societarie del club via Aldo Rossi non siano più le stesse della scorsa primavera soprattutto a fronte del cambio di proprietà, è inutile dire che il ‘nemico’ Mihajlovic sarà il dodicesimo uomo in campo pronto al tutto per tutto per permettere al Toro di partire con il piede giusto.

Un successo, eventualmente, che profumerebbe di rivalsa contro coloro che non hanno creduto in lui e nel suo lavoro. Il rapporto tra il serbo e la sua attuale società è ottimale, anche con il presidente Cairo in persona. Vincere contro il Milan a San Siro sarebbe un modo di sottolineare al suo ormai ex presidente Silvio Berlusconi che su di lui si è sbagliato, che lui le partite le vince e che in ognuna di esse ci mette il cuore, il fiato, le gambe e la grinta.

Tutto ormai è pronto per la sfida di domenica: il supporto da parte dei tifosi granata c’è e Sinisa è pronto a incornare il Milan visto che come ha dichiarato lui stesso, con il Toro sono fatti apposta per andare d’accordo perché si assomigliano.

LEGGI ANCHE:

 

 

Articolo precedenteMilan-Torino, Mihajlovic-Montella: Il Confronto
Articolo successivoCalciomercato Milan, Montella vuole Paredes?
Eclettica e iperattiva, ho trovato la mia strada nella scrittura e nel teatro. Giornalista, sognatrice e viaggiatrice sono continuamente in cerca di qualcosa che faccia brillare i miei occhi e la mia mente. Laureata in management per arte, cultura, media e spettacolo ho deciso di lanciarmi nel mondo dei freelance rinunciando definitivamente alle famose 8 ore di sonno per notte.