Milan-Verona 2-2, Salvini su Facebook: "Muntari torni a casa"

Milan-Verona 2-2, risultato che non soddisfa nessuno, dai tifosi alla dirigenza. Si valuta il possibile esonero di un Inzaghi in confusione che anche contro gli scaligeri non ha indovinato una mossa, eccezion fatta per Mexes titolare, autore di una discreta prestazione. A sfogarsi su Facebook ci ha pensato anche il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, noto tifoso del Milan.

Salvini, deluso come tutti i tifosi del Milan dal pareggio contro il Verona per 2-2, ha attaccato duramente Sulley Muntari, autore di una prestazione ai limiti della decenza. “Gli immigrati che lavorano bene sono i benvenuti. Quindi Muntari può tornare a casa sua“, così l’europarlamentare Salvini che lancia una forte provocazione nei confronti di un giocatore che da tempo dà conferme di non essere più da Milan.

Delusione e tanta rabbia per i tifosi del Milan, e anche ovviamente per Matteo Salvini. Non sono mancati gli attacchi al segretario della Lega Nord, accusato di offese razziste verso il centrocampista ghanese. Non molti avrebbero usato le sue parole, ma sul fatto che Muntari non debba più giocare nel Milan sembra difficile trovare tifosi rossoneri non concordi…

Leggi anche: