Milan, Zambrotta: "Io allenatore dei rossoneri? Difficile"

Difficile, ma non impossibile. Gianluca Zambrotta potrebbe, in futuro, tornare al Milan come allenatore. L’ex giocatore e attuale tecnico del Chiasso, intervistato in esclusiva da Le Buteur, non poteva non parlare della squadra rossonera, visto il suo trascorso e l’attuale situazione in cui il Diavolo versa, e del tema “allenatore” uno dei più caldi in casa Milan.

Pippo Inzaghi, infatti, al termine della stagione dovrebbe lasciare la panchina rossonera, la società sta già visionando alcuni allenatori e a giugno deciderà il sostituto. Tra questi non c’è Zambrotta: “Io futuro allenatore del Milan? Missione difficile – risponde l’ex numero 19 rossonero – . Basta vedere com’è finita a Inzaghi dopo aver vinto con la Primavera. Allenare la Prima Squadra non è la stessa cosa. Allenare una squadra come il Milan richiede delle responsabilità in più rispetto a squadre più ‘piccole'”.

Non è iniziata nel migliore dei modi l’avventura di Inzaghi sulla panchina del Milan, tuttavia Zambrotta crede che col tempo SuperPippo possa trovare un equilibrio e riportare i rossoneri in alto: “Anche se in questo settore non ha molta esperienza, Pippo ha svolto un lavoro eccezionale.  È stato scelto dalla dirigenza e adesso gli si deve dare il tempo di lavorare”. 

Leggi anche: