Moglie di Giampaolo Pazzini (Milan) attacca Inzaghi su Twitter

Fatica a trovare spazio nel Milan di Inzaghi e così si apre la pista della cessione per Giampaolo Pazzini, attaccante rossonero che sta vivendo il peggior momento da quando indossa la casacca del club del presidente Berlusconi. Infatti il Pazzo ha giocato pochissimo e solo nei minuti finali in questa stagione, pur avendo avanti nelle gerarchie uno che non ha fatto di meglio come Fernando Torres, autore di un solo gol finora.

Delusione ma grande professionalità anche per l’attaccante del Milan, per il quale però parla la moglie del calciatore, Silvia Slitti, che su Twitter non le manda certo a dire all’allenatore dei rossoneri, reo di averlo usato troppo poco. In particolare, la compagna del forte attaccante ex Inter e Sampdoria, la mette su un aspetto matematico, riferendosi allo scarso minutaggio concesso al marito in questa prima parte di stagione.

Ecco il post di Silvia Slitti, poi rimosso dal profilo ufficiale Twitter:

Supponiamo che ci vengano date 9 possibilità per far colpo su una persona… o per ottenere un lavoro… o per dimostrare ciò di cui siamo capaci. E che ogni volta dopo 3.8 minuti di media ci venga detto – basta così! – … ecco, io mi chiedo chi può dire se quella persona è brava o no? O se avendo magari 30 minuti, o 45 o meglio ancora 90 minuti magari cambieremmo idea? E se quella persona fosse una di quelle che non urla o fa scena plateali.. ma continuasse a fare in modo serio, diligente e costante ciò per cui è stata voluta… cercata e pagata… (…) provo dispiacere nel pensare che in Italia la famosa meritocrazia non sempre esiste”

Leggi anche: