Mondiali 2014, Keisuke Honda: "Voglio sorprendere il mondo"

Dopo una stagione un po’ sottotono con la maglia del Milan, Keisuke Honda si prepara per affrontare il Mondiale in Brasile con il suo Giappone e, dal ritiro della Nazionale nipponica, concede qualche domanda ai giornalisti del Sol Levante. Il trequartista del Milan si augura di poter disputare un buon Mondiale e di poter raggiungere con la propria Nazionale importanti traguardi.

“Ho un po’ di ansia, voglio sorprendere il mondo. – Idee chiare e obiettivi precisi quelli di HondaDobbiamo credere in noi stessi, nel nostro gioco, solo così possiamo sperare di andare il più avanti possibile nella competizione”. Volontà e sicurezza non mancano al giapponesino del Milan che intravede, probabilmente, in questo Mondiale una buona vetrina da cui ripartire visto i passi falsi compiuti in Serie A con la maglia rossonera.

Il Mondiale, si sa, è la competizione di maggior prestigio per il calcio e, in attesa di scendere in campo per affrontare Colombia, Grecia e Costa d’Avorio nella fase a gironi, Honda non vuole lasciare nulla al caso: Giocherò come se fosse il mio ultimo Mondiale. Il Mondiale arriva solo una volta ogni quattro anni e nessuno ha la garanzia di giocarne un’altro”.

Leggi anche-> Mondiali 2014, Muntari: “Il Ghana può arrivare fino in fondo”

Leggi anche-> Infortunio Montolivo, out 3-4 mesi: addio Mondiali