Mondiali 2014, l’inno contro il razzismo di Checco Zalone (video)

Pochi giorni, ormai, alla cerimonia di apertura dei Mondiali in Brasile,  e non poteva mancare il contributo semi-serio del grande comico italiano Checco Zalone, che per i Mondiali ha pensato ad un inno contro il razzismo e la xenofobia.

Il lancio del brano è avvenuto su Radio Deejay, nella trasmissione  DeeJay Football Club: “Tapinho” è il titolo del testo, il cui fulcro sono due episodi calcistici emblematici in tema razzista e xenofobo. Ovvio che il primo è il recente lancio della banana dagli spalti da un tifoso del Villareal a Dani Alves, calciatore del Barcellona, che in tutta risposta l’ha raccolta e mangiata. Il secondo caso è il presunto bacio gay tra i due giocatori del Siviglia,  Ivan Rakitic e Daniel Carriço, in occasione della vittoria all’ultima Europa League.

Insomma, “Tapinho” si preannuncia già un tormentone. Le previsioni di Checco sulle sorti della Nazionale in Brasile? Dice scherzosamente: “”Arriveremo terzi. Ma del nostro girone“. E  infine aggiunge: “Dipenderà tutto dall’artista Cassano“.

Leggi anche –> L’inno di Fiorello con i convocati dell’Italia per i Mondiali (video)