Mondiali 2014, Lippi a La Gazzetta dello Sport: “L’Italia può andare lontano”

E’ ancora in splendida forma Marcello Lippi, si vede che l’avventura in Cina sta facendo il suo effetto, ma ora il Mondiale è ormai alle porte e La Gazzetta dello Sport ha pensato bene di intervistarlo perché resta sempre lui l’ultimo ad aver vinto, nel 2006, il titolo sulla panchina dell’Italia. E proprio dalla squadra di Prandelli parte la sua analisi, meglio profezia: “La Nazionale – spiega – può andare lontano, ma deve battere l’Inghilterra nella prima sfida e deve vincere il suo girone”. Due situazioni non proprio impossibili, ma neanche semplici.

Quindi lo sguardo di mister Lippi si va a soffermare sulla Germania: “E’ la mia favorita. – svela – Poi c’è la Francia. La Spagna? E’ dietro”. Stravolge quindi la griglia di partenza Marcello Lippi che a proposito dei padroni di casa del Brasile dice: “Rischia fin dall’inizio. Sono troppo giovani e con tanta pressione”.

Leggi anche — > Mondiali Brasile 2014, Lippi: “L’Italia deve puntare alla finale”