Mourinho: "Sogno di giocare contro l'Inter in Champions League"

Questa sera i nerazzurri scenderanno in campo con il sostegno morale di un tifoso davvero speciale, José Mourinho. A poche ore dalla sfida tra Dnipro e Inter, l’eroe del Triplete racconta alla Gazzetta dello Sport il suo desiderio di poter incontrare il gruppo di Mazzarri nella prossima Champions League. E lo fa nel giorno che vede il ritorno del club in Europa dopo un anno di assenza che è pesato molto al club, soprattutto dal punto di vista finanziario.

La sfida di stasera si giocherà a Kiev, location molto importante per la squadra che 5 anni fa salì sul tetto d’Europa. Qui iniziò la scalata colmata con la vittoria di Madrid e anche l’ex-capitano Javier Zanetti ieri aveva ricordato quella fantastica partita contro la Dinamo, capace di cambiare le sorti di un intero campionato. Oggi Mourinho racconta di essersi giocato il tutto per tutto durante quella gara, vinta allo scadere del tempo grazie alle reti di Milito e Sneijder.

Da quella sfida sono passati 5 anni e il gruppo è completamente cambiato. Lo Special One si aspetta un’Inter forte e vincente, con importanti motivazioni che dovrebbero arrivare anche dal 7-0 di domenica scorsa contro il Sassuolo. Questa sera ottenere i tre punti significherebbe mettere un importante tassello per la qualificazione ai sedicesimi. Ma il traguardo più importante per i nerazzurri sarebbe la vittoria dell’Europa League o essere tra le prime tre al termine del campionato. Entrambi questi risultati permetterebbero all’Inter di poter partecipare alla prossima Champions League, con l’ambizione di ritrovare a San Siro José Mourinho.

Leggi anche–> Dnipro-Inter a Kiev, Zanetti: “Qui nacque il Triplete”

Leggi anche–> Matrix su Mou: “E’ un uomo fuori dal comune”