Muore Maicon de Oliveira: era un giocatore dello Shakhtar Donetsk

Il calcio ucraino dice addio al forte attaccante brasiliano, Maicon de Oliveira in forza alla squadra più forte del massimo campionato ucraino, lo Shakhtar Donetsk allenato dall’ex interista, Mircea Lucescu. Una gravissima perdita, anche considerando l’età del ragazzo appena 25 anni, e un carriera che prometteva davvero tante soddisfazioni che ha visto tragicamente la sua fine a causa di un drammatico incidente stradale avvenuto nella città dell’ex Unione Sovietica.

Acquistato la scorsa estate, il calciatore era entrato nel mirino del tecnico romeno il quale più volte aveva mostrato interesse per le sue giocate anche in ottica Europa, considerando che si trattava di un atleta davvero dinamico: commozione e soprattutto grandi emozioni in casa dello Shakhtar, col club che ha affidato ad una brevissima nota apparsa sul sito ufficiale la divulgazione della notizia che ha sconvolto il mondo del calcio ucraino ed in generale europeo.

Ecco la nota apparsa sul sito web:

“FC Shakhtar informa con rammarico che in data febbraio 2014 la vita di un calciatore  Maicon Pereira de Oliveira tragicamente conclusa. Morì in un incidente d’auto a Donetsk. Era un calciatore di talento, un ragazzo aperto e amichevole. Maicon amava la vita e sapeva come farlo positivo e luminoso. La morte tragica, prematura e assurda ha portato via una persona meravigliosa dalle nostre fila. Maicon era solo 25 anni. Si tratta di un lutto terribile per ognuno di noi. FC Shakhtar esprime cordoglio e solidarietà alla famiglia e agli amici di Maicon. Possa egli riposare in pace … FC Shakhtar Ufficio Stampa”

Leggi anche -> Napoli-Milan: alla scoperta degli uomini chiave

Leggi anche -> Torneo di Viareggio 2014: esordio per il Milan di Inzaghi