Saltata definitivamente la trattativa per Musacchio: dopo che il Villareal ha rifiutato l’offerta di prestito con diritto di riscatto fatta dal Milan, non ci sarà più alcun incontro per discutere sul centrale che Montella aveva indicato come priorità per la difesa da affiancare a Romagnoli. I noti problemi economici della società rossonera iniziano quindi ad appesantire le trattative in un momento cruciale.

Diverse restano le alternative: dall’usato sicuro, ritornato alla base come Paletta, allo svincolato Martin Caceres, all’ex Sampdoria Mustafi. Certo è che dopo l’infortunio di Zapata (fuori tre mesi) e il nuovo infortunio di Ely, che già l’anno scorso ha passato una stagione molto tribolata da quel punto di vista, la difesa resta il reparto primario da rafforzare il prima possibile.

Ma nulla potrà avvenire prima di nuovi aggiornamenti societari sulla trattativa con i cinesi: il mercato resta in stallo e la pazienza dei tifosi, come visto dopo l’incontro ad Arcore, è sempre più vicina a finire.

LEGGI ANCHE: