Napoli-Milan: la rivincita di Rami contro la bocciatura di Benitez

Il Milan si prepara ad affrontare il Napoli per quella che sarà una delle due sfide di cartello assieme al derby della Capitale tra Lazio e Roma: due squadre che vogliono portare punti a casa in modo da risollevare una classifica che, per i partenopei è sempre buona ma c’è necessità di blindare il terzo posto, mentre per i rossoneri è troppo deficitaria, ma il buon inizio di Seedorf fa ben sperare. Uno dei calciatori sicuri del posto al San Paolo è Adil Rami, difensore centrale francese che in poco tempo è saputo trasformarsi in uomo chiave della squadra rossonera.

Arrivato a novembre dal Valencia a parametro zero, sta pian piano diventando il leader di una disastrata retroguardia che fin qui ha troppo sofferto gli avversari: 3 presenze per lui condite anche da un gol, bello e fortunoso contro il Torino nell’ultima gara casalinga. Per lui e per l’intera truppa guidata dal tecnico olandese arriva ora il primo banco di prova allo stadio partenopeo dove di fronte ci si troverà un avversario che definire agguerrito è poco: bisognerà fare attenzione alle scorribande offensive di Mertens, Insigne, Higuain ed altri che già hanno saputo far male a San Siro al Milan.

In particolare il difensore francese troverà di fronte a sé Rafa Benitez, allenatore che qualche mese fa, prima del suo passaggio al Milan, bocciò l’eventuale acquisto di Rami: infatti Bigon iniziò a sondare il terreno per averlo nella finestra del mercato di gennaio appena passata ma il tecnico spagnolo bloccò tutto poiché a livello caratteriale non era convinto dall’acquisto del calciatore che poi scartò tutte le ipotesi per sposare la causa del Milan. E chissà che sotto sotto il francese non voglia dimostrare tutto il suo valore proprio di fronte all’ex tecnico del Chelsea che potrebbe a questo punto anche mangiarsi le mani considerando l’attuale momento della difesa partenopea.