Napoli-Milan, Seedorf in conferenza stampa: "Faremo di tutto per vincere"

Intorno alle ore 12.00 presso il Centro Sportivo Milanello, Seedorf ha tenuto la conferenza stampa di presentazione del match Napoli-Milan. Diversi gli argomenti affrontati dal tecnico rossonero che ha prontamente risposto a ogni domanda postagli, partendo in primis dal Napoli. I partenopei, nonostante la carenza di risultati dovuti principalmente a una difesa poco solida, rimangono una squadra dalle enormi potenzialità e nociva in qualsiasi momento, nonostante ciò questo Milan ha come unico obiettivo la vittoria, qualsiasi sia l’avversario: “Domani affrontiamo una grande squadra le cui difficoltà vengono dai risultati più che dal gioco. Hanno tanti giocatori di valore e mi aspetto una squadra in piena forma. Sarà una partita importante contro una squadra importante. Faremo di tutto per fare un risultato positivo, la nostra mentalità ci porta sempre a vincere”. 

Per vincere occorrerà schierare una buona formazione: “Ho tante idee ma ci sono tanti giocatori che non sono al 100%. Devo aspettare prima di fare scelte definitive, probabilmente fino a domani”. Seedorf spera anche nel recupero di Kakà, alle prese con l’influenza: Sta meglio, spero possa recuperare”. Difficile invece la presenza di Silvestre che, nonostante abbia recuperato dall’infortunio, ha ancora bisogno di allenarsi per poter raggiungere una migliore forma fisica. Possibile, invece, il debutto di Taarabt:È un talento e noi dobbiamo cercare di tirar fuori le sue doti. Può iniziare la partita, ha fatto alcune partite in Premier ed è pronto per giocare”.

Chiarisce il suo pensiero riguardo il modulo da lui preferito (4-2-3-1) e soprattutto la scelta di mettere un’unica punta sostenuta dai tre trequartisti: “Sono tre giocatori che possono muoversi molto. Le grandi vittorie si ottengono con un grande equilibrio, e questo si ottiene facendo in 11 la fase difensiva e quella offensiva”. A prescindere dalla formazione che Seedorf sceglierà, molto importante saranno la motivazione e l’entusiasmo con cui i ragazzi scenderanno in campo: “Ho cercato di far tornare entusiasmo nel lavoro. I ragazzi vogliono giocare a calcio per passione, l’entusiasmo è fondamentale ma va consolidato nel tempo”.

Parla quindi di Rafa Benitez, allenatore del Napoli, reputato da Seedorf un grande intenditore di calcio: “L’ho sempre rispettato molto. Ha fatto bene in più paesi, è molto colto e molto preparato. Ha portato grande esperienza in un club che sta facendo un grande lavoro da diversi anni”. Grande rispetto per Benitez così come per i tifosi del Napoli, vera arma in più del club azzurro:Hanno un pubblico che tante squadre vorrebbero avere”.