Nazionale Italiana, Buffon: “Possiamo battere chiunque”

A due giorni dalla prima delle due partite che impegneranno la Nazionale di Antonio Conte, contro la Bulgaria, ha preso parola tramite il sito dell’Uefa il capitano degli azzurri Gigi Buffon, che contro la Bulgaria taglierà il traguardo delle 147 presenze: “Giocare nei paesi dell’Est è sempre difficile, perché le squadre danno il 120% quando si trovano di fronte squadre come l’Italia e i giocatori vogliono mettersi in mostra. Sarà un ostacolo difficile, – continua il portierone bianconero – ma se scendiamo in campo con l’atteggiamento giusto possiamo battere chiunque.”

Il numero uno della Juve ha poi elogiato l’allenatore che negli ultimi 3 anni ha riportato in alto il club degli Agnelli: “Il mister ha cercato di dare la sua impronta alla squadra, sia dal punto di vista tattico sia per serietà e impegno in allenamento. Il mister pensa che abituandoti a faticare e a superare gli ostacoli mentali, sei più capace di rispondere alle difficoltà in campo. I tre anni alla Juventus – prosegue Buffon – sono stati così, ma penso che ne seguiranno tanti altri in Nazionale.”

Se l’Italia del tecnico leccese non ha ancora perso un match è merito anche di un ordine stabilito all’interno dello spogliatoio italiano: “Il rispetto e la credibilità che il mister ha tra i giocatori si basano su un principio: trattare tutti allo stesso modo. Le regole valgono per tutti e quando si tratta di scegliere chi giocherà, ognuno di noi è allo stesso livello. E’ un ottimo modo di lavorare.”

Leggi anche: