Nazionale, niente stage. Conte: "Sarebbero stati inutili"

Gli stage di cui si è tanto discusso alla fine non si faranno. E’ stato lo stesso ct della nazionale Antonio Conte a rinunciarvi, almeno momentaneamente, affermando “che sarebbero stato inutili“.  La Federcalcio, quindi, su precisa volontà del commissario tecnico, ha deciso di non far svolgere più lo stage della Nazionale maggiore che si sarebbe dovuto tenere dal 9 al 11 di questo mese.

Questa decisione è stata presa dopo che Conte si è confrontato con la Lega di Serie A, incontro dal quale è emerso che lo stage sarebbe preferibile in altra data, in modo da consentire agli azzurri una preparazione migliore in vista delle partite internazionali che dovranno giocare nei prossimi mesi. Difatti tale decisione più che voluta è stata obbligata data l’indisponibilità di alcuni club a rilasciare i propri giocatori alla Nazionale, tra cui anche la Juventus, che a febbraio dovrà incontrare il Borussia in Champions League.

Questo è il commento di Conte al riguardo: “Date le difficoltà abbiamo deciso di non procedere con uno stage che sarebbe stato inutile sia per la Nazionale che per le squadre di club.” Il tecnico leccese ha una speranza: “Spero che riusciremo a trovare delle soluzioni fisse che facciano della Naziole il punto di riferimento del nostro calcio”. La speranza di tutti è che queste soluzione vengano davvero trovate e che ciò avvenga al più presto.

Leggi anche