Nedved a Tuttosport: "La Juve è la squadra più forte, ci attaccano per questo"

“La Juve è la squadra più forte, ci attaccano per questo, ma ormai siamo abituati”. Le dichiarazioni sono di Pavel Nedved, che ha rilasciato un ‘intervista a Tuttosport, dove ha parlato del campionato, delle polemiche di vario tipo, dell’impegno imminente con il Borussia e del suo ruolo da dirigente alla Juve.

L’ex centrocampista ceco ha affermato: “Ci attaccano in campo e fuori, adesso avete visto cosa è successo dopo la gara con il Milan..Io credo che la Juventus abbia la squadra più forte e lo provi ogni volta che scende in campo, ma questo sembra non importare molto”. Quindi aggiunge: “Spesso sono le tv, ma non voglio andare oltre. Resta il fatto che noi siamo in testa da tanto tempo, vogliono trascinarci giù in qualunque modo, ma siamo forti abbastanza per gestire questa situazione”.

Parlando di calcio giocato: “Sette punti sulla Roma sono sicuramente un buon vantaggio a questo punto del campionato, ma non dobbiamo mollare, in fondo sono due partite perse, è necessario giocare ogni partita come se fosse l’ultima”. Prosegue: “Poi non ci scordiamo che tra poco torneranno le Coppe, e soprattutto la Champions toglie tante energie, basta vedere il rendimento di molte squadre”.

Proprio sulla Champions League afferma: “Non siamo ancora a livello di squadre come Bayern, Barcellona e Real Madrid, ma ce la possiamo giocare con tutti“. Sul Borussia: In Bundesliga stanno andando male, ma in Champions hanno tutto un altro rendimento: non la vedo facile, per me è 50 e 50”.

Infine sul suo ruolo alla Juve: “Ormai lo faccio da 5 anni, ma ancora non mi sono ancora abituato. E’ così diverso dal fare il calciatore, però mi piace e sto cercando di imparare il più possibile. Io presidente? Sono molto soddisfatto del mio attuale incarico che per altro mi impegna moltissimo. Non affrettiamo i tempi…”.

Leggi anche: Juventus-Borussia Dortmund, Nedved: “Possiamo giocarcela”

Leggi anche: Nedved al Museo delle cere di Praga