Niang, doppietta con il Genoa: l'altra sconfitta del Milan

L’aria di Genova ha fatto molto bene a Niang. L’attaccante francese, ceduto dal Milan a gennaio, sta già facendo sognare i tifosi del Genoa con le sue prestazioni, finora positive, e i suoi gol. La doppietta siglata da Niang in Genoa-Verona, proprio nella domenica in cui i tifosi del Milan fischiavano a San Siro la squadra rossonera assume il sapore di una rivincita per il giocatore classe ’94 che a Milano non ha mai trovato spazio e al quale mister Inzaghi non ha dato molta fiducia, sebbene durante il mercato estivo si oppose alla sua cessione.

Una domenica da dimenticare per il Milan che, oltre alla prestazione deludente esibita dai propri giocatori in Milan-Empoli, raccoglie una nuova sconfitta ad opera di un Niang in grande spolvero e sempre più protagonista con il Genoa. “Abbiamo operato bene sul mercato”, aveva detto Berlusconi a margine della 21a visita stagionale alla squadra, la doppietta di Niang contro il Verona però avrà fatto mordere le labbra al presidente: la cessione del francese a gennaio forse è stato un altro errore commesso dalla dirigenza del Milan. Pippo Inzaghi chiedeva un attaccante centrale senza accorgersi, o facendo finta di non vedere, che l’attaccante che cercava ce l’aveva già e, nonostante la giovane età, con un po’ di fiducia in più avrebbe potuto far la differenza.

Errori su errori che fanno barcollare la torre rossonera. I fischi di San Siro da un lato e la doppietta di Niang dall’altro sono due facce della stessa medaglia, quella che rappresenta appieno il Milan e che un tempo era d’oro e adesso non è nemmeno di bronzo. Il Diavolo deve rialzarsi, ma sul filo del rasoio è difficile raggiungere un equilibrio.

Leggi anche: