Notizie Divertenti Calcio, 50 anni e non sentirli: Mirco Casadei Parlanti come Ballotta (Video)

C’è un momento in cui ogni calciatore capisce che il proprio tempo in mezzo al rettangolo verde è finito, che la cosa migliore da fare è quella di appendere le scarpette al chiodo e se possibile cercare di rimanere in quel mondo che per tutta una vita gli ha regalato emozioni o come allenatore o nella veste di dirigente. E poi ci sono quelli che invece non vogliono arrendersi mai, come se per loro il tempo non passasse. In questi ultimi giorni è balzato alla cronaca Mirco Casadei Parlanti: anche ai i più esperti di pallone questo nome non dirà molto, ma la sua storia è davvero incredibile.

Nato nel dicembre del 1962 questo “ragazzo” non ha ancora deciso di ritirarsi, e continua ad essere l’incubo dei portieri delle categorie minori, dove ha realizzato la bellezza di 581 nella sua carriera. Dopo un inizio da portiere viene schierato come attaccante nel 1984, anno in cui effettua il suo debutto in prima squadra nella Colonnella (piccola squadra della provincia di Rimini) andando subito in doppia cifra in campionato. Tra le maglie vestite nella sua lunga carriera anche quella del Rimini, nel 1991 con 2 reti realizzate in Serie C2. Nel 2008 ha siglato il suo gol numero 500 della propria carriera mentre nella stagione 2010/2011 ha realizzato 22 reti nel campionato di seconda categoria con la Perticara, vincendo la classifica marcatori per la nona volta a 48 anni. Quest’estate “Rella” (soprannome che si porta dietro dai tempi delle elementari) ha deciso di cambiare scegliendo di sposare la causa dell’Alfero, squadra di un paesino dell’Appennino cesenate, con cui è subito andato a segno al debutto nella sconfitta contro il Cella Ponte Giorgi. Domenica scorsa non ha giocato a causa di un problema al polpaccio, uno dei tanti acciacchi dovuti all’età che avanza.

Mirco Casadei Parlanti

Molto simile la sua storia a quella di un giocatore che ha vestito anche la maglia dell’Inter nel 2000/2001: Marco Ballotta. Dopo aver annunciato il ritiro nel 2008 dopo l’avventura alla Lazio il portiere si è reinventato attaccante in Prima Categoria segnando 24 reti in 37 presenze nella prima stagione, per poi tornare tra i pali e successivamente sedersi dietro alla scrivania e fare il dirigente. Ma la voglia di essere protagonista in campo era troppo e nel luglio 2011 si accasa al San Cesario, squadra modenese, dove debuttò da attaccante e finì la stagione da estremo difensore, diventando il terzo portiere meno battuto del girone. Alla fine di quella stagione si ritirerà. Definitivamente.

ECCO IL VIDEO DI UNA DELLE PRODEZZE DI MIRCO CASADEI PARLANTI:

 

Leggi anche–> Notizie Divertenti, lo strano fallo di Jonathan su Asamoah (FOTO)