Notizie Inter, A breve il rinnovo del contratto di Rodrigo Palacio

Nel giorno del suo trentaduesimo compleanno, si torna a parlare del rinnovo del suo contratto che, sembra essere tra le priorità della nuova Inter di Thohir. Stiamo parlando dell’attaccante argentino Rodrigo Palacio che, approdato in nerazzurro nell’estate del 2012, si appresta nel giro di un mese a rinnovare il suo contratto per almeno un altro anno. Il suo attuale stipendio di 2,7 milioni di euro sarà ritoccato un po’, ma non si discosterà molto da quello che adesso prende, in più si prevede un incremento dei bonus legati a gol e vittorie.

El trenza, come la sua Inter, non sta certo vivendo uno dei suoi momenti migliori. Dopo un inizio di stagione straordinario e 10 reti messi a segno, l’argentino sta faticando nelle ultime partite a trovare la via del goal. Diverse le occasioni avute e non concretizzate dall’ex Boca, ma ciò non toglie che il suo grande valore resti innegabile e che, certamente, passato questo periodo Palacio ritornerà a far gioire i suoi tifosi a suon di goal.

Giusto pensare di rinnovare il contratto ad un giocatore di livello quale l’attaccante argentino è, per questo in Corso Vittorio Emanuele ci si sta velocemente muovendo in questo senso. Già prima di Natale c’è stato un incontro tra la dirigenza interista e il manager del calciatore in cui si sono poste le basi per un rinnovo che appare scontato. Palacio, oltretutto, è un giocatore amato dai suoi tifosi che nel giro di meno di due anni hanno imparato ad apprezzarne l’impegno, la serietà e le grandissime qualità, doti difficilmente ravvisabili tutte insieme in un calciatore.

I tifosi si augurano che presto torni a segnare e, con lui, anche il suo compagno di reparto Diego Milito. Se i due argentini tornassero presto a fare bene il loro mestiere, in questa seconda parte di stagione i nerazzurri potrebbero ancora dire la loro e regalare qualche gioia ai loro tifosi.

Leggi anche–> Compleanno Palacio, i nerazzurri omaggiano “El Trenza”

Leggi anche–> Milito: “Palacio è l’attaccante più forte con cui ho giocato”