Notizie Inter: basta il sesto posto per andare in Europa League

Dopo che la Fiorentina, ieri sera, ha battuto 2-0 l’Udinese nella semifinale di ritorno della Coppa Italia, qualificandosi così alla finale dove troverà una tra Roma e Napoli, il traguardo europeo per l’Inter è sempre più vicino. Ai nerazzurri infatti, salvo clamorose sorprese nei primi posti della classifica del nostro campionato, basterebbe arrivare sesti a fine stagione, per poter disputare l’anno prossimo l’Europa League, partendo dal terzo turno preliminare.

Il regolamento della UEFA a riguardo parla chiaro. In base, infatti, al quarto posto nel ranking europeo del nostro campionato, le prime due squadre di Serie A accedono direttamente ai gironi di Champions League, mentre la terza classificata si qualifica al turno di play-off della medesima competizione; la quarta, invece, si qualifica al turno di play-off dell’Europa League, mentre la quinta si qualifica al 3º turno preliminare della medesima competizione. La squadra che vince la Coppa Italia, nel nostro caso una tra Fiorentina e Roma o Napoli, ottiene la qualificazione alla fase a gironi dell’Europa League per la stagione seguente. Qualora la squadra vincitrice abbia invece già ottenuto la qualificazione alla Champions League, è la finalista perdente ad accedervi di diritto, partendo dai preliminari. Qualora anche la finalista perdente si sia qualificata per una delle due coppe europee, ad accedere alla Europa League è la sesta classificata della Serie A.

Quindi, dando uno sguardo alla classifica odierna di Serie A, poiché Roma e Napoli, presumibilmente, accederanno alla UEFA Champions League della prossima stagione e la Fiorentina, invece, sarà qualificata al play-off di Europa League 2014-2015, all’Inter, attualmente quinta in condominio col Verona, basterebbe arrivare sesta in classifica al termine di questo campionato, per garantirsi l’accesso al terzo turno preliminare di Europa League, centrando in tal modo l’obiettivo minimo stagionale posto dalla società, e dando nuovo slancio al progetto Inter guidato da Thohir e Mazzarri.