Notizie Inter, De Laurentiis: "Nessun rimpianto per Mazzarri. Gli auguro tanti nuovi successi"

Dopo le ultime dichiarazioni sempre un po’ sopra le righe da parte di Aurelio De Laurentis, soprattutto quando oggetto della discussione è l’Inter e, ancor di più, il suo tecnico Walter Mazzarri, il presidente del Napoli sembra aver abbassato i toni della polemica  e, intervenuto ai microfoni di Fox Sports, ha risposto così ad uno spettatore che gli chiedeva come mai non fosse finita molto bene tra lui e l’allenatore toscano: “Rimango innamorato delle persone che hanno collaborato ad un progetto importante. L’ironia di Mazzarri non mi dà fastidio, fa parte del personaggio. E’ un toscano, ho lavorato con tanti toscani nella mia carriera, e devo dire che nel cinema sono straordinari. Mazzarri ha dimostrato di essere bravo anche nel calcio, ma io e lui abbiamo mentalità diverse. Io sono più per l’internalizzazione e per me è più giusto un allenatore come Benitez, col quale ci siamo trovati all’unisono”.

A chi gli chiede se è vero che abbia provato a trattenerlo a Napoli, De Laurentis risponde: “A me sembrava fosse un mio dovere nei confronti dei tifosi fare un ultimo tentativo, ma dopo sei giorni dall’ultimo match di campionato ho incontrato Benitez, quindi non mi sono perso in un bicchiere d’acqua. Ho fatto gli interessi del Napoli, poi in casa mia i divorzi non esistono, quindi pensavo fosse normale porre un’ulteriore opportunità per Mazzarri. Però lui riteneva che il suo lavoro a Napoli fosse finito, ora non ci sono rimpianti da nessuna parte, sta facendo un’ottima carriera e gli auguriamo nuovi successi. Noi siamo orgogliosi di quello che con Benitez siamo riusciti a fare”.

Infine, in merito al rapporto difficile tra Benitez, attuale allenatore dei partenopei e Massimo Moratti, ex Presidente nerazzurro, quando li legava un rapporti di lavoro, il produttore cinematografico afferma: “Questo è un discorso personale, io non c’ero. Posso dire che conosco molto bene Massimo e ho sempre mantenuto ottimi rapporti con lui, è una persona per bene ed educata. Meno con i suoi dirigenti a dir la verità”.

Leggi anche–> De Laurentis attacca l’Inter: “Ha snobbato Benitez dopo che lui gli aveva portato due titoli”