Notizie Inter, Icardi arma in più per Mazzarri?

Numeri da record quelli di Mauro Icardi in questa stagione. Il giovanissimo attaccante argentino, classe ’93, ha finora giocato 9 incontri in Campionato, senza partire mai da titolare. In totale, i minuti giocati sono ben 254, conditi da tre importantissime reti, una ogni 85 minuti. L’ultima rete è quella di Domenica scorsa contro la Fiorentina che, seppur viziata da fuorigioco, ha permesso ai nerazzurri di vincere il match con la viola.

Purtroppo la stagione del nerazzurro è stata tormentata da vari infortuni, in modo particolare l’operazione di ernia inguinale e la pubalgia di cui il ragazzo soffre lo hanno tenuto fermo per diverso tempo e, complice una forma fisica non eccellente, Icardi non ha mai trovato spazio in squadra da titolare. Il giovane è in comproprietà con la Sampdoria e a Giugno, con buone probabilità, verrà riscattato per circa 6,5 milioni. Thohir stravede per lui e, recentemente, l’ha definito un killer da aria di rigore.

Mazzarri avrebbe proprio bisogno di poter recuperare quanto prima l’argentino che, attualmente, come lo stesso mister ha ribadito a fine partita, non ha che pochi minuti sulle gambe. Ci vorrà tempo, dunque, ed è improbabile che da qui alle prossime due o tre partite il ragazzo possa scendere in campo dal primo minuto con la sua Inter. Tuttavia, se continuerà ad allenarsi bene e si farà trovare pronto, come fatto finora, ogni qual volta ce ne sarà la necessità, allora è probabile che presto lo vedremo tra gli undici titolari.

Icardi è un attaccante di razza, che ha il fiuto del grande goleador e che manca all’Inter. Milito e Palacio sono giocatori diversi, amano andarsi a prendere i palloni fuori dall’area di rigore. A Icardi, invece, basta una palla per trasformarla in goal. Sarebbe importante che il calciatore smettesse di essere al centro dell’attenzione mediatica per la sua love story con Wanda Nara e cominciasse a fare davvero ciò che gli riesce bene, come dimostrato nell’ultima partita di campionato, con la Fiorentina.

L’età certamente non lo aiuta,  e dimostrazione ne è il tweet polemico a fine gara con la Fiorentina in cui l’argentino, riferendosi a chi aveva parlato male di lui, scrive: “Non avete più niente da dire?”. Bisognerebbe che l’attaccante nerazzurro imparasse a fregarsene dei commenti della gente e mettesse da parte la sua vita privata per dedicarsi totalmente all’Inter.

Questi tweet al veleno non sono altro che pane per i media e non fanno altro che alimentare il gossip dal quale, invece, Maurito dovrebbe scappare. Thohir, Mazzarri e l’Inter tutta hanno fiducia in lui. Conoscono le sue grandi qualità e gli hanno dato fiducia. Se Icardi saprà farne tesoro e lavorerà duro, potrà presto prendersi tante soddisfazioni con i colori delle Beneamata.

Leggi anche -> Notizie Inter, Thohir: “Spero di vedere Icardi in campo”