Notizie Inter: Juventus alle spalle, da martedì testa al Sassuolo

Dopo l’ottima prestazione di ieri nell’anticipo delle 18 contro la Juventus, Mazzarri ed il suo staff hanno deciso di concedere ai giocatori due giorni di riposo, con ripresa degli allenamenti fissata per martedì pomeriggio ad Appiano Gentile. Un pareggio quello di ieri che mette in risalto Ricky Alvarez e bomber Icardi, giovane promessa italo-argentina e grande investimento della famiglia Moratti, che ogni volta che vede bianconero si esalta. Nella stagione passata infatti con la maglia della Sampdoria segnò ben tre reti tra andata e ritorno all’undici di Conte (che con il punto di ieri interrompe la permanenza in vetta alla classifica dopo oltre 500 giorni),  diventando giustiziere sia nella gara di andata che in quella di ritorno, entrambe concluse con la vittoria della squadra blucerchiata.

Una pausa che permetterà ai nerazzurri di ricaricare le batterie non solo per i 90 minuti di ieri, ma anche per le “fatiche” della settimana passata con le proprie nazionali, sia in Europa che in giro per il Mondo. Dal 17 settembre infatti la testa sarà rivolta al prossimo avversario: il Sassuolo di mister Di Francesco, ancora a secco di punti in questa prima storica stagione nella massima serie. Un avversario che certamente vorrà mettere in difficoltà l’undici nerazzurro davanti al proprio pubblico al Mapei Stadium-Città del Tricolore, ex Stadio Giglio di Reggio Emilia, dove i nero-verdi affrontano le gare casalinghe.

Ricky Alvarez

Dopo la sfida ai campioni d’Italia in carica un altro esame di maturità per l’Inter, per dimostrare che tutte le partite sono uguali, e tutte valgono tre punti, senza dare peso al nome dell’avversario. La concentrazione deve essere la stessa, sia contro la Juve che contro il Sassuolo dell’ex Schelotto, desideroso di far rimpiangere la cessione in prestito con diritto di riscatto alla sua vecchia società. Mazzarri sta riportando la mentalità da grande squadra dopo la sfortunata stagione passata sotto la guida di Stramaccioni e bisogna evitare di commettere gli stessi errori: perdere punti contro le piccole sarebbe fatale in questa rinascita nerazzurra.

Leggi anche–> Walter Mazzarri, la cura che ha trasformato l’Inter

Leggi anche–> Le pagelle del derby d’Italia: super Icardi

Leggi anche–> Inter-Juventus, i commenti del dopo partita