Notizie Inter, Mazzarri: “Nessuno sconto alla Sampdoria”

L’allenatore dell’Inter, Walter Mazzarri, domenica affronterà un pezzo del suo passato, la Sampdoria oggi allenata dall’ex Siniša Mihajlović. Il tecnico di San Vincenzo è stato alla guida dei doriani per due anni, dal 2007 al 2009, e durante la prima stagione è riuscito a portare la squadra alla matematica qualificazione alla Coppa UEFA.

In vista della sfida contro la Sampdoria, Mazzarri ha rilasciato una dichiarazione al quotidiano genovese Il Secolo XIX nella quale si dice legato al club doriano, nel quale ha trascorso momenti belli e ottenuto importanti traguardi. “Ho trascorso due anni magnifici a Bogliasco, sono molto legato all’ambiente, alla società, ai tifosi. Ricordo con emozione la curva Sud di Roma colorata di blucerchiato nella finale di Coppa Italia. Le due stagioni con la Samp sono state esaltanti, abbiamo giocato bene e raggiunto obiettivi importanti. Un pizzico di fortuna e avremmo vinto di più”.

Rodrigo PalacioIl tecnico nerazzurro ha detto che studierà molto bene la nuova Samp di Mihajlovic e non farà sconti a nessuno, anzi schiererà Palacio – il suo uomo più importante – e “gli chiederò di fare di tutto per vincere. Oggi sono un avversario, anche se fa strano […] Il mio presente è l’Inter e qui ho portato la mia professionalità”.

All’allenatore toscano è stato chiesto, provocatoriamnete, anche un commento in merito all’episodio che l’anno passato coinvolse il suo Napoli e, nella fattispecie Claudio Nitti, scoperto a spiare l’allenamento a porte chiuse del Genoa. Queste le parole di WM a tal proposito: “In realtà sono io che mi devo guardare da tutti quelli che vengono qui ad Appiano Gentile a spiare gli allenamenti dell’Inter, non riesco più a farne a porte chiuse! Tutte le società usano questa pratica, la differenza è che noi stiamo più zitti degli altri”.

TUTTO SU INTER-SAMPDORIA

Leggi anche -> Inter-Sampdoria arbitra Russo

Leggi anche -> Inter-Sampdoria, i pericoli per i nerazzurri