Notizie Inter, Mazzarri: "Sono felice perchè ho rivisto il bel gioco di qualche tempo fa"

La vittoria di Sabato scorso contro la Fiorentina ha decisamente rasserenato gli animi in casa Inter e c’è più fiducia per il proseguo della stagione. Walter Mazzarri ha sfruttato al meglio le sue carte e, certamente, l’innesto di Heranes in squadra ha dato l’apporto sperato. È lo stesso tecnico toscano a parlare di questo momento ai microfoni di Radio Montecarlo: “Sto bene! Chi mi conosce sa che quando la mia squadra vince io sto bene. Al di là dei punti che abbiamo raccolto in queste due ultime partite credo che la cosa importante sia l’aver rivisto la squadra come giocava un po’ di tempo fa […] Non mi sento ancora appagato, voglio fare ancora di più. Voglio fare capire a tutti che sono ancora più motivato di prima e vorrei andare il più in alto possibile”.

Mazzarri ha poi commentato quanto scritta da un giornalista de la Repubblica che l’avrebbe definito “un allenatore che si fa e si disfa da sè”: “Credo che il giornalista che mi ha intervistato sia stato bravo a percepire il mio carattere, ma da qui deriva anche la mia crescita: non ho bisogno di stimoli dall’esterno perché io me li trovo da soli. Sono un carattere cosi, sempre abituato a combattere con me stesso”.

Infine, sul cambio al vertice in casa nerazzurra e sul suo rapporto col nuovo presidente dell’Inter, Erick Thohir, l’allenatore di San Vincenzo, ha affermato: “Anche a Napoli era abituato a gestire la squadra con un gruppo ristretto di persone anche perché i calciatori si fidano di me. Il fatto che Thohir sia lontano non lo vedo come un problema principale, anche perché quando è stato necessario un suo intervento, è sempre arrivato. È chiaro che mi farebbe piacere parlarci di persona ogni giorno, ma una volta che sono condivise le linee guida non vedersi sempre non è un problema. Ci sono cose più importanti”.

Leggi anche –> Inter-Cagliari: Mazzarri alla ricerca del record di vittorie consecutive