Notizie Inter, Mourinho: "Bisogna dare fiducia e tempo a Mazzarri e Thohir"

Di recente aveva parlato dell’Inter e di quella che aveva definito “la più bella partita degli ultimi 50 anni”, ieri intervistato dal quotidiano La Gazzetta dello Sport, Josè Mourinho ha voluto dir la sua sul difficile momento che le due squadra di Milano stanno attraversando. Il portoghese crede che i due tecnici abbiano bisogno di lavorare tranquilli e non aver pressioni: “Mazzarri e Seedorf hanno soltanto bisogno di tempo e fiducia da parte della società e dei tifosi. Siamo sinceri: non ci sono tanti giocatori top nelle loro rose per costruire una supersquadra in pochi mesi. No, servono tempo e fiducia”.

Certamente, le parole dello Special One hanno il loro perché. Per quanto si cerchi di trovare nei due tecnici, in Mazzarri in modo particolare, visto e considerato che Seedorf è al Milan da pochissimo tempo, i capri espiatori di una stagione fin qui non soddisfacente, bisogna riconoscere che le squadre che allenano non sono formate da fenomeni e che costruire un progetto con giocatori che hanno poca esperienza e con le varie difficoltà legate, a des empio, agli infortuni stagionali, non è cosa semplice.

Chiaramente, la piazza milanese è da sempre esigente e vorrebbe vedere le due squadre della citta della Madunnina occupare posizione decisamente diverse dalle attuali. Nella sua intervista, Mourinho ha, inoltre, affermato: “Io sono e sarò sempre interista: penso che Mazzarri meriti questa fiducia e abbia bisogno di tempo. Non sono milanista, naturalmente, ma rispetto la società e il suo grande prestigio: auguro a loro che Clarence possa lavorare con tranquillità. E riportare i nostri rivali rossoneri nelle zone alte di classifica. Perché il calcio italiano ha bisogno dei giganti di Milano”.

Infine, il tecnico portoghese, ora al Chelsea, ha parlato del passaggio di consegne dell’Inter, da Moratti all’indonesiano Thohir: “Moratti ha fatto tanto, tantissimo per l’Inter: merita rispetto, non critiche. Anche lui sta aspettando con impazienza che i giorni della gioia possono tornare per la sua squadra. L’Inter è in buone mani, con Thohir ho mangiato una volta a Giacarta, di Mao posso dire che ha ereditato da suo padre la stessa grande passione per l’Inter. Insomma: chiedo tempo e fiducia per tutti loro”.

Sperando che il mago di Setubal abbia ragione, non ci resta che pazientare a aver fiducia in chi sta lavorando per costruire un’Inter del futuro forte e capace di raggiungere grandi traguardi.

Leggi anche–> Inter-Barcellona 3-1, Mourinho: “La più bella partita degli ultimi 50 anni”

Leggi anche–> Compleanno Mourinho, Lo Special One compie 51 anni