Notizie Inter, Sneijder: "I dirigenti nerazzurri non mi trattarono bene"

L’Inter non dimentica mai gli eroi del Triplete. Tra questi, c’è anche l’olandese Wesley Sneijder, ricordato come uno dei calciatori nerazzurri più forti e più combattivi degli ultimi anni. Nemmeno il calciatore ha dimenticato l’Inter e ha riservato buone parole in generale, tranne per alcuni dirigenti nerazzurri che, afferma, non lo trattarono troppo bene. 

In un’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport, l’avversario della Nazionale Italiana di questa sera ha parlato dell’ex ct degli azzurri Cesare Prandelli, suo attuale allenatore al Galatasaray: “Mi piace: cerca il dialogo e vuole giocare a calcio. I sistemi di gioco non sono tutto: 4-2-3-1 o 4-3-3, non è quello il punto. L’importante è avere l’atteggiamento giusto e Prandelli credo che farà questo tipo di lavoro”.

Continua, inoltre, a parlare dell’Inter: “Ci penso e mi rendo conto che in poche stagioni lo squadrone del Triplete si è dissolto. Dovrebbero fare capitano Nagatomo, è uno dei pochi rimasto lì da tanti anni. L’Inter non mi ha trattato bene, ma parlo di qualche dirigente. Io al club voglio bene e ne voglio anche ai tifosi. Spero che l’Inter vinca lo scudetto”. Nonostante i dirigenti che non lo trattarono troppo bene (e noi ci auguriamo che sia stato uno delle famose “mele marce” che poi sono state allontanate dalla società), l’idillio tra i nerazzurri e l’olandese continua.

Leggi anche -> Nazionale Italiana, Ranocchia: “Devo meritarmi questa maglia”

Leggi anche -> Probabili Formazioni Italia-Olanda: Ranocchia dal primo minuto?