Notizie Inter, Thohir: "Dobbiamo proteggere i nostri giovani talenti"

Nel panorama mediale monopolizzato dai Mondiali in Brasile 2014, c’è spazio anche per le dichiarazioni di Erick Thohir. Il Presidente dell’Inter è intervenuto ieri a Tv One, un’emittente indonesiana, in cui ha parlato di diversi argomenti, toccando tra le altre cose, anche il passato dei nerazzurri.

Il rammarico del magnate indonesiano è che la società di Corso Vittorio Emanuele si sarebbe scappare in passato troppi talenti (vedi Pirlo e Balotelli, cresciuti, come nel caso di Supermario, nelle giovanili nerazzurri e poi esplosi altrove). Errori da non ripetere, dunque. C’è bisogno di giovani in casa Inter, da molto tempo l’asiatico lo ripete. La sua idea è quella di creare una squadra in cui ci siano molti giovani, è per questo che è stato deciso di non rinnovare il contratto ai senatori Milito e Cambiasso. 

“Troppo spesso in passato l’Inter ha lasciato andare giovani di talento. E’ una cosa che dobbiamo limitare. Da ora in avanti dobbiamo proteggere i nostri talenti che potenzialmente possono diventare dei grandi giocatori”. Queste parole di Erick Thohir potrebbero essere interpretate riguardo Mateo Kovacic, gioiellino di casa nerazzurra desiderato dal Real Madrid di Carlo Ancelotti che, con tutta probabilità, resterà alla corte di Walter Mazzarri.

Leggi anche -> Calciomercato Inter, tutti gli esiti delle comproprietà: Belfodil torna al Parma

Leggi anche -> Calciomercato Inter, il Real Madrid incontra gli agenti di Kovacic