Notizie Juventus: Bendtner arrestato per atti vandalici

Nell’estate del 2012 fu acquisito dalla Juventus con la formula del prestito con diritto di riscatto e si presentò a Torino per le consuete visite mediche con cresta bionda, sguardo da duro e un improbabile dolcevita sottogiacca.
L’esperienza di Niklas Bendtner in bianconero fu tutt’altro che fortunata: pochissime le presenze in campo ( 11 e zero gol) del danese minate anche da un infortunio che lo costrinse ad uno stop di quattro mesi.

In realtà, ad oggi, non è pervenuta alcuna esperienza positiva dell’attaccante che, di proprietà dell’Arsenal, è stato letteralmente rimbalzato di club in club facendo parlare di sè più per i repentini cambi di look che per le prestazioni sul terreno di gioco.
Dal capello lungo fino alle spalle dei primi anni all’Arsenal, all’attuale taglio alla samurai con barba folta, passando per la cresta sfoggiata in bianconero. E come dimenticare la sua fama da latin lover mostrata anche in occasione della premiazione scudetto (l’unico trofeo vinto in carriera) avvenuta al termine della scorsa stagione: dopo aver percorso la passerella per raggiungere i compagni di squadra, Bendtner si fermò prontamente a stringere la mano alle due belle hostess suscitando i commenti ironici di tutta la squadra.

Bendtner

E’ noto che Bendtner abbia anche avuto problemi con la giustizia: dal ritiro della patente per guida in stato di ebbrezza al più recente arresto per atti vandalici. Il danese è stato accusato di aver sfondato a calci la porta di accesso della palestra condominiale.
Bendtner si è prontamente giustificato dichiarando che quella sera, di rientro da una cena con amici e parenti, spinto dalla voglia di farsi un bel bagno, si è recato in prossimità della piscina condominiale ma, trovando la porta bloccata, avrebbe tentato di forzarla. Lo scopo non era certo quello di arrecare alcun danno. Dopo essersi scusato con tutti i vicini di casa, Bendtner ha assicurato che qualsiasi danneggiamento verrà subitamente risarcito.

 

Leggi anche–> Champions League, Conte: è tutto nelle nostre mani
Leggi anche–> Juventus-Copenaghen: situazione infortunati
Leggi anche–> Ti ricordi di…Michele Padovano?