Notizie Milan, Poli: "Dobbiamo ancora crescere e migliorare"

Andrea Poli ha preso parte, insieme ad altri suoi compagni di squadra, al Vogue Fashion Night Out e, tra una foto e l’altra, ha anche parlato di Milan, partendo dalla vittoria entusiasmante contro il Parma sino a giungere ai progetti che mister Inzaghi ha per il suo Milan e senza dimenticare la strepitosa prestazione mezza in campo da Jeremy Menez al Tardini.

Quello di Inzaghi è un Milan unito, dove a farla da padrone è lo spirito di gruppo e la voglia di vincere che i rossoneri hanno dimostrato in ultimo nella partita contro il Parma. Tuttavia questo Milan deve ancora crescere e migliorare perché se è vero che al Tardini si è vista una grande voglia di vincere, è altrettanto vero che alcuni aspetti devono essere migliorati: “Speravamo di fare sei punti, ma siamo ancora un cantiere aperto. Possiamo ancora crescere e – sottolinea Poli – possiamo farlo solo imparando dai nostri errori. Siamo un grande gruppo, unito e si è visto nelle esultanze così come nei momenti difficili di Parma, dove ci siamo compattati”. Il Tardini è stato anche il campo che ha visto esibirsi in giocate e gol Jeremy Menez: “Sta facendo molto bene, ha grandi qualità tecniche e si è inserito in gruppo nel migliore dei modi. Speriamo possa continuare a fare la differenza come ha fatto domenica scorsa”. 

Poli continua elogiando Pippo Inzaghi e il suo metodo di lavoro, molto simile a quello del Ct della Nazionale Antonio Conte: “Cerchiamo di mettere in campo ogni sua idea. Nei dieci giorni trascorsi con la Nazionale ho capito perché la Juve ha vinto tre scudetti con Conte in panchina. C’è molta attenzione ai dettagli nel Ct e in mister Inzaghi, hanno grande voglia di dare un gioco alle loro squadre. Mi auguro che Inzaghi possa seguire le orme di Conte”. Infine lancia un avvertimento alla Juventus, prossima avversaria del Milan in campionato: “I 45 punti che abbiamo subito nella scorsa stagione dalla Juventus sono stati davvero tanti, ma ora c’è uno spirito diverso“.

Leggi anche: