Nuovo Allenatore Milan, Emery l'uomo giusto per la panchina?

Continuano a circolare numerosi nomi attorno alla figura del prossimo allenatore del Milan a cui sarà affidato il delicato compito di riportare i rossoneri ai livelli che gli competono. Nelle ultime ore il club di via A. Rossi sembra aver cambiato rotta e sembra si sia fiondato nuovamente su Unay Emery. L’attuale tecnico del Siviglia non ha rinnovato il suo contratto con la formazione spagnola e le sue probabilità di approdare a Milano sono cresciute a dismisura.  Il tecnico iberico rappresenterebbe una sorta di scommessa, ma l’esperienza già accumulata e gli ottimi risultati raggiunti soprattutto in campo internazionale potrebbero essere un buon biglietto da visita per la società meneghina.

Nonostante la giovane età Emery, che già in passato era stato seguito dal Milan, ha già dato modo di far vedere le sue qualità da allenatore, non solo al Siviglia con cui ha vinto una Europa League ed è tra le prime 8 anche in quella attuale, ma anche nel Valencia e ancor prima quando ha compiuto il miracolo Almeria. Un tecnico carismatico, uno stratega e soprattutto un motivatore capace di tirar fuori il meglio dai i suoi giocatori. Unay ha già dato il via libera a trattare con il Milan, ma i rossoneri devono prima risolvere i problemi che riguardano l’ingresso in società di un nuovo socio che garantisca le disponibilità economiche necessarie per intervenire nel prossimo mercato.

L’unico dubbio su cui il club lombardo sta ancora meditando è l’impatto di Emery su un campionato straniero: nella sua unica esperienza fuori dalla Liga alla guida dello Spartak Mosca non è riuscito a fare molta strada ottenendo scarsissimi risultati. Logicamente, qualora dovesse diventare il nuovo allenatore del Diavolo, si porterebbe con se alcuni dei suoi fedelissimi: come il mediano Krychowiak, il centrocampista offensivo Vitolo, l’ala destra Alex Vidal e il centravanti colombiano Carlos Bacca.

Leggi anche: