Nuovo Allenatore Milan: i nomi dei candidati alla panchina

Fino ad ora l’avventura di Pippo Inzaghi  sulla panchina del Milan non è stata all’altezza delle aspettative, e le possibilità di una sua riconferma appaiono attualmente ridotte all’osso. Una rosa deficitaria, messa insieme da un allenatore senza esperienza, hanno partorito risultati mediocri e un’insanabile spaccatura tra tifoseria e dirigenza, che spopola sul web e che rischia di trascinarsi fino al termine della stagione. Il calcio è crudele si sa e in questi casi a farne le spese è l’allenatore: dopo Allegri e Seedorf, è toccato a Superpippo piombare sul banco degli imputati, facendo presagire che anche l’estate prossima si assisterà ad una bagarre per la panchina del Milan.

In ordine di tempo i primi candidati, che periodicamente vengono accostati al Diavolo, sono stati Cesare Prandelli e Luciano Spalletti. Poco dopo ecco spuntare i graditissimi Jurgen Klopp e Vincenzo Montella: il primo straordinario scopritore di giovani campioni, il secondo vecchio pallino di Silvio Berlusconi. All’elenco già lungo si sono poi aggiunti Maurizio Sarri e Sinisa Mihajlovic, in mezzo ai quali ha fatto capolino l’eterno rivale Antonio Conte.

Nel giro delle ultime settimane il Milan è stato poi accostato  a Giampiero Ventura, che ha impressionato per la grande capacità di far fronte a due competizioni con il suo Torino, Eusebio Di Francesco e Roberto Donadoni, anch’esso allertato per il prossimo campionato. Mentre i nostalgici hanno auspicato ad un ritorno in Italia di Marcello Lippi, è notizia di giornata il nuovo interessamento del Milan per Unai Emery, allenatore del Siviglia già accostato l’anno scorso alla panchina rossonera, che avrebbe convinto per la sua idea di gioco e per la grande capacità di gestire la squadra.

Inoltre, come riportato dall’edizione odierna di Marca, il Milan avrebbe messo gli occhi su Leonardo Jardim, attuale allenatore del Monaco, che tanto bene sta facendo in Champions League con il suo Monaco, pur avendo dovuto rinunciare a fuoriclasse come Radamel Falcao e James Rodriguez.

Leggi anche: