Nuovo Stadio Milan, Barbara Berlusconi: "San Siro non ci basta"

Il Milan lavora al futuro e tra i progetti da realizzare in casa rossonera assume un ruolo di primo piano quello riguardante lo stadio che vedrà il Diavolo abbandonare San Siro e costruire un nuovo impianto. A portare avanti tale progetto è Barbara Berlusconi, amministratore delegato e vicepresidente della società di via Rossi. Lady B, intervistata dai microfoni di RaiUno per “Petrolio”, trasmissione che andrà in onda questa sera alle ore 23.30, è tornata a parlare, dopo l’incontro tenuto settimana scorsa con il presidente dell’Inter Erick Thohir, del nuovo stadio e delle motivazioni che spingono il Milan a lasciare San Siro.

“San Siro è uno stadio meraviglioso che contiene la storia e l’epica di Milan e Inter”, sottolinea Barbara Berluconi che però aggiunge: “Oggi questo non basta più”. Cambiando i tempi, sono cambiate anche le necessità e, nell’intervista di RaiUno riportata da La Gazzetta dello Sport, è la stessa Lady B ad ammetterlo: “Oggi gli stadi hanno bisogno di servizi differenti, devono essere aperti sette giorni su sette e non soltanto nel giorno della partita”.

Queste motivazioni spingono il Milan a costruire un nuovo stadio, anche se realizzare questo progetto non sarà semplice: “In Italia ci sono moltissime difficoltà – conclude Barbara Berlusconimanca il sostegno economico da parte dello Stato, la Regione e il Comune”.

Leggi anche: