Nuovo Stadio Milan: inviata richiesta ufficiale di costruzione nell'area Expo

L’addio tra San Siro e il Milan si avvicina sempre di più. La società rossonera, infatti, sta muovendo i primi passi per la costruzione del nuovo stadio. Come già annunciato a febbraio i lavori dovrebbero iniziare nell’autunno 2015 e la nuova struttura dovrebbe sorgere nell’area-Fiere di Portello al termine dell’Expo 2015. Del progetto se ne sta occupando in prima persona il vice presidente e amministratore delegato del Milan Barbara Berlusconi che, secondo alcune indiscrezioni, pare abbia firmato ed inviato i documenti che manifestano ufficialmente l’interesse del Club rossonero di acquistare l’area che ospiterà l’Expo 2015.

Si tratta del primo passo, ma il cammino è ancora lungo e non perfettamente delineato. Infatti per portare avanti il progetto, l’Arexpo chiede al Milan di costruire una struttura in cui sia possibile ospitare, oltre ad eventi calcistici, anche manifestazioni di altra natura. A questo si aggiunge anche la richiesta sempre dell’Arexpo di costruzione di altri impianti sportivi  e di un parco urbano. Rimangono comunque da definire gli ulteriori dettagli.

Intanto il Milan sta lavorando per realizzare il progetto ingegneristico dello stadio che, sul modello dell’Allianz Arena, dovrebbe avere una capienza pari a 45mila spettatori, ridimensionata rispetto alle intenzioni iniziali che volevano una struttura con capienza massima di 60mila spettatori, e verrà realizzato su un’area di circa 120 m². La società, inoltre, pare aver già preparato il business plan analitico con il dettaglio di costi e ricavi.

Leggi anche-> Nuovo Stadio per il Milan: addio San Siro?

Leggi anche-> Berlusconi conferma Seedorf: Balotelli ancora in bilico?