Pagelle Milan-Fiorentina 1-1: De Jong non basta

Nel posticipo serale dell’ottava giornata Milan e Fiorentina pareggiano per 1-1, risultato che vanifica l’aggancio alla zona Champions da parte  rossonera. Le pagelle finali evidenziano quella che è stata una partita molto tirata, ben giocata dalle due squadre, ma con poche occasioni da gol. Nel primo tempo De Jong sblocca il match con un preciso colpo di testa su sponda di Zapata; nella ripresa Ilicic, con un gran sinistro dalla distanza, fissa il risultato sull’1-1, rendendo vani gli ultimi assalti da parte degli uomini di Inzaghi. Il Milan sale quindi al quinto posto in classifica, agganciando la Lazio a quota 15, ad un solo punto dal terzo posto occupato da Udinese e Sampdoria.

Abbiati 6: Praticamente disoccupato per più di 60 minuti, può davvero poco sulla rasoiata da fuori area, potente e precisa, di Ilicic.

Abate 6,5: Dà sempre l’impressione di essere presente e attento nelle azioni rossoneri in entrambe le fasi; non riesce però ad essere efficace nell’arrivare sul fondo per impensierire la difesa viola con i suoi cross.

Zapata 5,5: Ha il merito di servire, con una bella sponda di testa, De Jong per il gol del vantaggio. Da rivedere in fase d’impostazione, ha qualche responsabilità sul gol di Ilicic, ritardando troppo l’uscita.

Alex 6,5: E’ presenza sicura e di peso nella difesa milanista. Il suo lavoro viene agevolato dalla scarsa presenza dell’attacco viola, ma è bravo ogni qual volta viene chiamato in causa.

De Sciglio 5: Non è preciso negli appoggi anche semplici: un suo errore dà avvio all’azione del gol del pareggio della Fiorentina. In generale, sembra ancora in imbarazzo sulla fascia mancina.

De Jong 7: Il migliore in campo. Gol a parte, corre lotta e dà sostanza al centrocampo rossonero.

Poli 6: E’ molto mobile su tutta la sua zona di competenza. Presidia bene in fase difensiva, non è altrettanto lucido nell’azioni d’attacco, perché non riesce quasi mai a trovare  degli spunti efficaci. (Dal 68′ Bonaventura 6: Riesce a collegare bene i reparti di centrocampo e attacco, supportando la manovra del Milan negli ultimi assalti finali).

Muntari 5,5: La sua partita è caratterizzata da falli più che da passaggi illuminanti. Cerca con insistenza il cartellino giallo che puntualmente arriva nella ripresa.

Honda 5,5: Il Samurai stasera  è sembrato un po’ “assonnato”. Non trova le giuste combinazioni con Abate sulla destra e, in generale, non accende la luce nelle sue giocate, meno geniali del solito.

Menez 5: Il francese è spesso ingabbiato dai centrocampisti viola che, tra le linee, ne limitano moltissimo l’iniziativa. Quando la partita si fa fisica e scorbutica, lui perde ritmo e lucidità. Non riesce mai ad essere veramente pericoloso. (Dall’ 80′ Torres 5,5: in poco più di 10 minuti si rende protagonista di una mezza rovesciata completamente fuori misura. Troppo poco per un campione del suo calibro).

El Shaarawy 6,5: Probabilmente la sua giocata più bella è quella del 22′ quando, in fuorigioco, riceve palla e di destro la gira verso la porta esaltando i riflessi di Neto, Il Faraone si dà un gran da fare e anche nel secondo tempo risulterà l’attaccante più pericoloso del Milan, andando spesso alla conclusione da fuori area. L’appuntamento con il gol è però ancora rinviato.

Leggi anche: