Palermo-Milan, Andrea Belotti: "Shevchenko il mio idolo"

Palermo-Milan si avvicina e sicuramente la voglia di riscatto della formazione rosanero dopo gli ultimi deludenti risultati potrebbe regalare gioie ai tifosi siciliani. Di fronte un Milan che, a meno di un miracolo, difficilmente potrà rientrare nella lotta per l‘Europa League, anche considerando che l’UEFA ha chiarito i parametri per le posizioni in classifica che varranno la qualificazione alla competizione.

A parlare a quattro giorni dalla sfida del Barbera ci ha pensato Andrea Belotti, attaccante del Palermo e della Nazionale Under-21. “Il Milan è una squadra sempre forte – commenta Belotti che continua – ma un attaccante come Shevchenko non credo sia presente nella rosa rossonera. Destro e Menez sono due ottimi attaccanti, ma Sheva era sicuramente di un altro livello: il mio idolo fin da bambino era lui . La partita di sabato? Proveremo a batterli come all’andata anche se sappiamo sarà una gara diversa da quella di San Siro. Ultimamente ci è mancata cattiveria, ma sono sicuro già da sabato, in primis noi attaccanti, troveremo il gol”.

Parole ricche di fiducia quelle di Andrea Belotti, uno dei nomi che potrebbe fare al caso del Milan della rinascita per la prossima stagione, magari al posto di Mattia Destro. L’attaccante del Palermo interviene anche sul doppio ex della gara tra rosanero e Milan, Gennaro Gattuso, che nella scorsa stagione allenò in Sicilia: “Gattuso è uno che ha vinto tutto, che mi ha dato molto da allenatore, anche se per un breve periodo”.

Leggi anche: