Parma Fallito: è Ufficiale

Il Tribunale di Parma dopo l’udienza fallimentare sul Parma Calcio tenutasi oggi 19 marzo ha reso noto la decisione ufficiale: il Parma è fallito. Il giudice Pietro Rogato ha depositato la sentenza di fallimento pochi minuti fa. Sono stati nominati i curatori fallimentari Angelo Anedda e Alberto Guiotto. Sarà dato via all’esercizio provvisorio. Anedda è stato anche revisore del Comune di Parma. L’ammontare complessivo dei debiti al 17 febbraio è di 218 milioni di euro. Il debito sportivo ammonta a 74 milioni di euro, dei quali 63 milioni di euro nei confronti dei giocatori tesserati.

In rappresentanza del Parma F.C. non c’era Giampietro Manenti, arrestato ieri, ma Osvaldo Riccobene, che ha dichiarato ai microfoni dei giornalisti presenti: “Abbiamo parlato con i dipendenti e nel pomeriggio incontrerò la squadra. Cerchiamo di mantenere i veri valori della società, ovvero alcuni dipendenti, i giocatori, e cerchiamo di mantenere anche il valore patrimoniale di questa società, per gli stessi dipendenti e per il curatore fallimentare. Siamo un caso unico, precedenti non ce ne sono”.

Intanto, domenica ci sarà Parma-Torino, ma con l’esercizio provvisorio e i curatori fallimentari nominati non ci dovrebbero essere problemi per il regolare svolgimento dell’incontro, che si giocherà allo stadio Ennio Tardini alle ore 15:00.

TUTTE LE NOTIZIE SUL PARMA CALCIO