Parma-Milan, Galliani: "Non carichiamo di pressione Inzaghi"

Presente al Circolo Golf Villa d’Este, dove si è tenuta la prima tappa del Fondazione Milan Charity Golf, l’amministratore delegato dei rossoneri Adriano Galliani ha esaminato, ai microfoni di Milan Channel, l’attuale situazione della squadra allenata da Pippo Inzaghi, dalla partita contro il Parma che il Milan si troverà a disputare domenica allo stadio Tardini, sino al modulo che il tecnico dei rossoneri adotterà, passando da Milan-Juventus e non dimenticando le visite del presidente Berlusconi che “ha promesso di venire tutti i venerdì a Milanello”.

Dopo la vittoria con la Lazio, c’è nell’animo dei rossoneri non solo un grande entusiasmo, ma anche attesa e trepidazione. La prima in casa è andata bene, ma come si comporterà questo Milan in trasferta? La risposta si avrà al termine del match contro il Parma, domenica, nell’attesa Adriano Galliani conferma la fiducia nel tecnico e nel suo progetto: “Mister Inzaghi sceglierà la migliore formazione, non carichiamolo di pressioni. Adesso ci sono otto giocatori impegnati nelle Nazionali, rientreranno entro giovedì e l’ultimo sarà Honda. Inzaghi valuterà le loro condizioni e deciderà”.

L’ideale sarebbe continuare il percorso iniziato a San Siro: “Ogni partita è importantissima e – sottolinea Galliani un successo darebbe continuità alla prima vittoria”. All’orizzonte c’è già il big match contro la Juventus: “E’ chiaro che vincere a Parma e affrontare la Juventus in testa alla classifica sarebbe un bel viatico”. La tappa del Tardini sarà importante anche perché contro i crociati sarà possibile vedere un Milan nuovo, con Torres e Bonaventura pronti al debutto e con un modulo di gioco ancora da definire: “Mister Inzaghi sta giocando con il 4-3-3, ma non è un dogma. Nel fiale della partita contro la Lazio ha infatti cambiato modulo”.

TUTTE LE NOTIZIE SU PARMA-MILAN

Leggi anche:

Torres sempre in gol al debutto: si ripeterà con il Milan?

Parma-Milan: BIGLIETTI IN VENDITA