Parma-Milan, Pippo Inzaghi torna al Tardini: quanti ricordi (Video)

Parma-Milan non sarà una partita qualsiasi per Pippo Inzaghi. Il tecnico del Milan tornerà per la prima volta all'”Ennio Tardini” nelle vesti di allenatore. L’esordio in trasferta in Serie A per lui non poteva iniziare da un’altra parte, se non dove Inzaghi ha mosso i primi passi anche da calciatore. Inzaghi fu acquistato dal Parma di Calisto Tanzi nell’estate del 1995, per 5,9 miliardi di lire. L’attaccante, appena 22enne, arrivava da una stagione da incorniciare in Serie B con la maglia del Piacenza, dove aveva realizzato 17 gol contribuendo alla promozione in massima serie dei piacentini. Il 27 agosto 1995 è la data dell’esordio in Serie A di Superpippo, alla prima giornata della stagione 1995/96, in un Atalanta-Parma finito 1-1. Il primo gol in Serie A arriva il 20 ottobre 1995, contro i suoi ex compagni del Piacenza. La partita è bloccata sul 2-2, ma i biancorossi non hanno ancora fatto i conti con il giovane goleador. Al 90′ Inzaghi raccoglie un cross dalla sinistra, stop e tiro col sinistro che si insacca in rete. Il Parma vince 3-2, grazie allo zampino dell’attuale allenatore del Milan.

IL PRIMO GOL IN SERIE A DI INZAGHI, IN PARMA-PIACENZA 3-2

Nella prima parte di stagione il tecnico Nevio Scala dimostra di credere nelle potenzialità del ragazzo, ma non gli dà molte chances da titolare. Nella sessione di calciomercato autunnale, il Parma raggiunge l’accordo con il Napoli per la cessione del giocatore in prestito. Ma in quei giorni la carriera di Inzaghi prende una definitiva svolta. Tutto pronto per la partita d’addio di Inzaghi al Parma: è la sera del 2 novembre 1995 ed è in programma la sfida di ritorno degli Ottavi di Finale di Coppa delle Coppe contro l’Halmstadt, team svedese che all’andata aveva sconfitto i ducali per 3-0 in Svezia. Scala decide di schierare Inzaghi dal primo minuto. Il telecronista non ha neanche il tempo di comunicare le formazioni in campo, che Inzaghi raccoglie l’assist di Stoichkov e segna il suo secondo gol europeo. Il primo lo aveva segnato al primo turno in Albania, contro il Teuta (0-2). Chiuderà la carriera segnandone altri 68. Il Parma abbatte gli svedesi per 4-0 (reti di Dino Baggio, Stoichkov e Benarrivo) e riesce a passare il turno. Ai quarti di finale, però, il Parma viene eliminato dai francesi del Paris Saint-Germain, dopo l’1-0 dell’andata i ducali perdono al Parco dei Principi per 3-1, a causa di due rigori dubbi assegnati dall’arbitro.

ECCO IL GOL DI PIPPO INZAGHI IN PARMA-HALMSTADT (MINUTO 00:56)

Il giorno dopo, il presidente Tanzi blocca il trasferimento di Inzaghi al Napoli, che diviene ben presto un idolo dei tifosi gialloblù. Nella stagione a Parma, però, Inzaghi è sfortunato. L’attaccante si infortuna al piede sinistro nell’amichevole contro i dilettanti del Collecchio. Scala vuole sostituirlo, ma Inzaghi è restio. Rimane in campo e segna un gol, nonostante sia a mezzo servizio. Con l’acutizzarsi del dolore, Scala gli impone di uscire dal campo, ed aveva ragione a preoccuparsi: Inzaghi rimarrà fermo ai box per i tre mesi successivi, frattura al metatarso. Alla 31esima giornata, tornato dall’infortunio, Inzaghi lascia di nuovo il segno. Al Tardini realizza il suo secondo gol in Serie A. Ancora una volta decisivo, stavolta contro il Bari. Dino Baggio porta in vantaggio i gialloblù al settimo, ma i pugliesi pareggiano i conti con Andersson. Partita difficile per i ducali, che devono assolutamente vincere per continuare la rincorsa alla Coppa UEFA. Pippo non si smentisce, ed al 25′ su assist perfetto di Gianfranco Zola la mette dentro. Il Parma vincerà 3-1 (Piro).

ECCO IL GOL DI INZAGHI CONTRO IL BARI

Pippo conclude la sua storia a Parma con 22 presenze e 4 gol realizzati, ma fu solo l’inizio di una carriera da fuoriclasse. E chissà che da allenatore non si ripeta la stessa magia, nella sera di domenica 7 settembre, al Tardini.

TUTTE LE NEWS SU PARMA-MILAN

Leggi anche –> De Sciglio e Mexes pronti al debutto in campionato contro il Parma

Leggi anche –> Parma-Milan, nei crociati Antonio Cassano torna titolare