Parma, nuova proprietà: Barilla al posto di Taci?

Potrebbe essere Barilla, insieme ad altri soci, a rilevare la proprietà del Parma calcio. La notizia è trapelata, come indiscrezione, nelle scorse ore dopo che il proprietario attuale, l’albanese Rezart Taci, si sarebbe tirato indietro vedendo i disastrosi conti in cui si trova la squadra emiliana. I ducali, all’ultimo posto in classifica di Serie A, hanno bisogno di ossigeno freso perché il prossimo 16 febbraio scadono inderogabilmente i termini per il saldo degli stipendi arretrati, e sempre lo stesso giorno scade l’ultimatum dei giocatori, pronti alla messa in mora. La corsa contro il tempo è quindi iniziata e non si sa come andrà a finire.

Secondo le ultime indiscrezioni, che poi vanno confermate, il passaggio ci sarebbe stato ieri sera quando il notaio di Codogno, lo stesso che aveva certificato il passaggio societario da Ghirardi all’imprenditore albanese, ha fatto da testimone a un altro passaggio di consegne. Queste volta in prima fila ci sarebbe il famoso imprenditore Barilla, ma con lui anche Pizzarotti, che è solo omonimo del primo cittadino della città parmense. Sul banco avrebbero messo 50 milioni di euro. I tifosi attendono e sperano in buone nuove.

Leggi anche: