Polemiche Juventus-Roma, le reazioni dei protagonisti

Come ci si poteva immaginare, JuventusRoma, anche a ore di distanza non smette di far parlare tutti i tifosi, gli appassionati e gli stessi protagonisti che a colpi di lingua tagliente si stanno continuando a dare battaglia. Una battaglia, quella fuori dal campo, abbastanza inutile e che non fa altro che farci riflettere su cosa sia diventato il nostro tanto amato calcio.

Nel dopo partita Garcia e Totti, su tutti, hanno usato termini poco consoni con il gioco del calcio che hanno acceso, se ce ne fosse stato bisogno, l’ennesima polemica sull’arbitraggio di Rocchi che ha influenzato la partita di domenica. In risposta ai giallorossi, la Juventus, tramite Marotta, Buffon e Allegri cerca di spegnere questa discussione più inutile che altro.

Garcia ha parlato in questi termini ricordando, oltretutto, una vecchia conoscenza del calcio italiano, Josè Mourinho: “È un peccato: qui le aree di rigore sono di 17 metri”, poi rincara la dose chiedendo l’aiuto tecnologico della moviola, “Ci sono stati tanti episodi e si potrebbe parlare per tutta la serata, ma abbiamo perso anche un po’ per colpa nostra. Sarebbe il tempo di aiutare gli arbitri sui gol fantasma e sapere se c’è un fallo di mano in area o no”.

Poco più tardi rispetto al suo allenatore, Totti, capitano dei giallorossi, ha riferito parole ancora più dure nei confronti della Juventus: “Se ne parlerà tantissimo di questa partita, l’ho sempre detto che loro dovrebbero fare un campionato a parte. Con le buone o le cattive loro vincono sempre, sono le immagini che parlano chiaro. Tutta Italia vorrebbe dire le stesse cose che dico io. Siamo venuti qui per giocarcela, ma quello che è successo ha condizionato la gara, da anni capitano gli stessi episodi che ci condizionano le annate. La rabbia c’è ed è tanta. Il rigore dato a Pogba è fuori area, ma tra il dubbio e il rigore danno sempre il rigore. Poi mi chiedo come sia possibile non vedere il fuorigioco di Vidal. Se fosse stato al contrario il dubbio sarebbe rimasto dubbio. Ecco perché sono per la tecnologia e che si sbrigassero”

Chi invece vuole smorzare i toni poichè sta diventando una situazione ridicola è proprio la Juventus e lo fa attraverso le parole di Buffon che spiega: “Tra Juventus e Roma non ci sono differenze, hanno dato vita a un grande spettacolo. L’arbitro? Non ho idea se Rocchi fosse fuori forma, mica seguo gli arbitri durante la settimana. Non si possono mettere in discussione le qualità di un arbitro come Rocchi”.

Marotta, invece, risponde alle provocazioni di Totti che, secondo lui, sono state inadeguate: “È comprensibile l’amarezza per la sconfitta, ma non è accettabile quello che ha detto Totti. La Juventus nella sua storia ha pagato colpe non sue e quando ha vinto lo ha fatto legittimamente e meritatamente. Gli episodi dubbi esistono in tutte le partite. Ogni anno la Juventus viene additata per situazione non chiare e non trasparenti ma in questi tre anni abbiamo vinto meritatamente”

Allegri sposta l’attenzione sulla partita che è stata molto dura ma non si meraviglia di quello che è successo: “Gli scontri fanno parte del gioco, se no andiamo a teatro. In sette anni di serie A mai mi sono lamentato degli arbitri. Rocchi ha preso le decisioni da prendere, è inutile ridurre agli episodi una gara così intensa”. 

Tutto questo parlare non fa altro che fomentare una situazione che sta diventando snervante. Queste polemiche sono il risultato di settimane in cui si parla tanto, si alza la tensione senza capire che le partite come quelle di ieri dovrebbero essere l’esempio del calcio italiano. L’esempio c’è stato e purtroppo non è niente di positivo anzi, per l’ennesima volta abbiamo dato il peggio del nostro calcio.

Leggi anche: