Primavera, Lorenzo Tassi: l'Inter ha in casa il futuro Iniesta?

L’Inter ha in casa il futuro Iniesta? È questo che vien da pensare vedendo giocare il capitano della Primavera interista, Lorenzo Tassi. Le sue grandi qualità le hanno notate in tanti e non sono mancati gli accostamenti a personaggi importanti del mondo del pallone come ha fatto Gino Corioni, presidente del Brescia che l’ha definito il “nuovo Roberto Baggio”. La squadra nerazzurra punta molto su di lui e lo segue molto da vicino, convinta che presto il giovane – classe ’95 – sboccerà e sarà prono per il salto in prima squadra.

Frattanto, Tassi si gode la sua bella Primavera che sta facendo benissimo in questo inizio di stagione. Al termine dell’ultima vittoriosa partita contro l’Hellas Verona, il giovane talento nerazzurro, il cui idolo è Iniesta,  ha commentato la prestazione della squadra, dicendosi molto soddisfatto di quanto fatto insieme ai suoi compagni: “Già prima della partita sapevamo che sarebbe stata una sfida difficile. Il Verona è la sorpresa del campionato e aveva fermato anche il Milan sul pareggio. Una volta andati in svantaggio siamo stati bravi e fortunati e recuperare subito. Poi Bonazzoli ha fatto una grande giocata individuale e abbiamo completato la rimonta.”

Primavera

Quanto alla sua personale prestazione, Tassi si è espresso in questi termini: “E’ stata una buona partita, soprattutto a livello di intensità, perché loro a centrocampo erano messi davvero bene. Ho dovuto abbinare quantità e qualità”.

Infine, il gioiellino interista ha parlato dell’importanza che avrebbe per la sua Inter arrivare nelle prime due posizioni, evitando così i playoff che l’anno scorso non portarono bene alla squadra: “L’obiettivo principale ovviamente è rientrare nelle prime due. Ci sono quattro-cinque squadre che lotteranno per le prime posizioni, quindi sarà dura e si deciderà tutto nelle ultime giornate”.

Leggi anche–> Primavera: Inter-Verona 2-1

Leggi anche–> Giovanili inter: Alla scoperta dei futuri campioni di Thohir