Quagliarella fuori dalla lista Uefa: la delusione dell’attaccante

Non ci sta Fabio Quagliarella all’indomani dell’esclusione dalle liste Uefa decretata dalla Juventus per la seconda parte dell’Europa League. Il bomber napoletano, sostituito dal neo acquisto Osvaldo, esprime tutta la sua rabbia per la scelta di Conte attraverso le parole del suo procuratore Beppe Bozzo: “Meritava più rispetto, ma evidentemente quanto dato alla Juve, anche un ginocchio, in questi anni non conta”.

Gli strali di Bozzo contro la società bianconera non si fermano qui perché l’avvocato tiene a sottolineare come “…Fabio non ha mai fatto polemiche, ha accettato senza fiatare le panchine nonostante una media gol altissima, s’è sempre concentrato sul lavoro, però se stare zitti significa passare per fessi allora no”.

Dopo tutto Quagliarella è stato sempre uno dei migliori nelle competizioni internazionali e più volte ha tolto le castagne dal fuoco al suo tecnico: “A settembre avevamo avuto un’offerta, ma l’allenatore non ha dato il placet, adesso invece la società era disposta anche al prestito: gennaio, però, è un mercato di riparazione, Fabio ha preferito rimanere convinto di poter ancora dare tanto alla squadra”, ora però si trova a vivere ai margini della squadra.