Qualificazione Mondiale 2014, Prandelli: “L’obiettivo? Vincere”

In attesa del match Italia- Bulgaria valido per la qualificazione ai Mondiali 2014 e che si disputerà venerdì 6 settembre allo stadio “Renzo Barbera” di Palermo, il Ct Cesare Prandelli parla della preparazione degli azzurri, del suo futuro e di molto altro.

Sulla preparazione in vista della partita di venerdì dice: “Abbiamo rivisto le immagini dell’andata con la Bulgaria, una squadra che ha gamba e ci può mettere in difficoltà. A settembre storicamente non siamo al top, le insidie sono tutte sull’aspetto fisico. Dovremo essere bravi nel portare la partita sul terreno in cui noi siamo superiori, come il palleggio. Alcune scelte sono dettate anche da questo motivo: qualità in mezzo al campo e corsa sugli esterni, questa è l’idea che ho in mente ora. Il messaggio è vincere queste due partite, poi penseremo al Mondiale”. 

Sul suo futuro chiarisce: “I nomi dei tecnici girano comunque e sempre, girerà anche il mio. Ripeto quello che ho detto: oggi la concentrazione è tutta sulla qualificazione, poi farò chiarezza sul mio futuro con grande anticipo prima del Brasile”.

LOGO BRASILE 2014

Quindi ha detto la sua sull’inizio del campionato e su quella che è stata, per lui, la rivelazione delle prime due giornate: “La mia impressione è che sei o sette squadre faranno corsa da sole. C’è un grande divario con le altre, si è notato anche nelle prime gare, dove storicamente le meno forti osavano di più: quest’anno non ci hanno nemmeno pensato. La novità è Higuain, un grande campione arrivato con umiltà e capacità di lottare e soffrire. Un attaccante che si presenta con queste caratteristiche ha un biglietto da visita importante”, poi sul ritorno in campo di Giuseppe Rossi dice: “Lo seguo con grandissimo interesse, ma è giusto non forzare i tempi di rientro. Tornerà in Nazionale quando avremo tutte le garanzie”.

Anche Thiago Motta, oggi in conferenza, parla del suo ritorno in Nazionale e del Mondiale: “Stavo aspettando questa chiamata. L’ho detto tante volte: quando vengo qui sono felice, sto bene nel gruppo e con l’allenatore. Il Mondiale in Brasile?  Tutto bellissimo, certo, ma in questo momento è meglio pensare solo a venerdì, alla gara difficilissima con la Bulgaria, d’importanza fondamentale. Vincere questa per affrontare la prossima con più tranquillità, questo è l’obiettivo. Io e gli altri siamo concentrati su questa gara per raggiungere la qualificazione al più presto”.

Leggi anche-> Serie A 2013/14: le formazioni dopo il mercato

Leggi anche-> Premier League: Liverpool primo in classifica (video)