Qualificazioni Euro 2016, Conte: “La nostra missione è qualificarci”

Dopo la prima uscita vittoriosa, l’Italia di Conte torna ad esibirsi per le qualificazioni a Euro 2016. Il commissario tecnico, dopo aver cercato di fare un po’ di melina sui mali del calcio italiano dopo Juve-Roma, ha puntato l’attenzione sulle sfide che attendono la Nazionale venerdì contro l’Azerbaigian e martedì contro Malta: “La nostra missione – ha detto – è qualificarci a Euro 2016 con un calcio propositivo e bello, che sa imporsi al di là dell’avversario. Con una mentalità vincente. Quando sono arrivato ho trovato un mese fa grande disponibilità. Mi auguro di trovarne altrettanta. Ma sono fiducioso”. Insomma si è partiti con il piede giusto e si vuole continuare la strada appena intrapresa.

E’ solo il primo giorno di ritiro a Coverciano quello di oggi, ma ci sono alcun problemi da affrontare relativamente ai calciatori: “Verratti non sta bene – confida il ct – intanto c’è Thiago Motta. Se Verratti non recupera, richiamo Pirlo che ha dimostrato di essere in forma”. Poi si è tornato a parlare della seconda esclusione consecutiva di Balotelli: “Lui ha iniziato un percorso nuovo, all’estero, lasciamogli il tempo di integrarsi; lo stiamo seguendo. Però tengo a dire una cosa: io convoco, non escludo”. Sui due nuovi, Pellè e Rugani, ha tenuto a sottolineare: “Pellè è qui per meritocrazia, ha giocato tantissimo, ha segnato tantissimo. Rugani invece è cresciuto in modo esponenziale, lo conosco da tempo”.

Leggi anche: