Ranking Uefa: l’Italia recupera punti sulla Germania

Dopo tanti anni di buio finalmente arrivano buone notizie in chiave europea per i club italiani: per la prima volta dopo un decennio, infatti, i club nostrani ‘rischiano’ seriamente di recuperare punti nei confronti della Germania (inutile, per ora, guardare oltre il terzo posto dei tedeschi) nel Ranking europeo.

Il Ranking è fondamentale per assicurarsi il numero di squadre in Champions League: le prime tre nazioni classificate, infatti, qualificano direttamente alla fase a gruppi ben tre squadre, con una quarta costretta ai preliminari; dal quarto posto (dove ora è l’Italia) le squadre qualificate ai gironi direttamente scendono a due, con una terza che affronta i preliminari. E così di seguito.

Classifica alla mano attualmente sono inattaccabili Inghilterra e Spagna, mentre un pensierino sulla Germania potrebbe iniziare a nascere: il distacco annuale di questa stagione è quasi nullo finora, con i tedeschi a quota 13.428 contro i 12.166 dell’Italia. La Germania, però, considerando lo Schalke già eliminato dopo la scoppola rimediata dal Real Madrid nell’andata degli ottavi di Champions, potrebbe ritrovarsi con sole due squadre in Europa da qui alla fine della stagione, mentre l’Italia potrebbe portarne ben 3. Al Milan serve un’impresa a Madrid, ma di sicuro passerà il turno una tra FiorentinaJuventus (un derby che arriva troppo presto), senza dimenticare il Napoli di Benitez che se la vedrà col Porto.

Inoltre è da non sottovalutare che dal conteggio del Ranking l’anno prossimo uscirà la stagione 2008/2009 (si contano le ultime cinque stagioni sportive), di gran lunga la migliore dei tedeschi, che soprattutto grazie a quell’annata hanno potuto togliere all’Italia la terza posizione e, di conseguenza, la quarta squadra in Champions.

Sia chiaro: il percorso per “rimettere la chiesa al centro del villaggio”, per dirla alla Garcia, sono ancora lunghi (almeno 2-3 anni sperando in altri passi falsi dei tedeschi) ma la notizia positiva è che finalmente il calcio italiano dopo molto tempo ricomincia ad avere peso anche in giro per l’Europa.