Respinto il ricorso della Roma, Curve e Distinti chiusi contro l’Inter

Respinto il ricorso, le Curve e i Distinti dello stadio Olimpico resteranno chiusi sabato sera quando andrà in scena la sfida tra Roma e Inter. La decisione è arrivata dall’Alta Corte del Coni che è stata chiamata a pronunciarsi a seguito del ricorso presentato dalla società giallorossa contro le sanzioni comminate per i cori di discriminazione territoriale.

L’adunanza, che si è tenuta peraltro a Roma presso la sede del Coni, è durata all’incirca una mezz’ora e ha partorito una decisione che sembrava ormai scontata. Per il club romanista erano presenti l’amministratore delegato Fenucci e l’avvocato Conte. In ogni caso al termine la stessa Roma ha chiesto, attraverso l’Alta Corte, di far intervenire la Giunta del Coni direttamente sulla norma che ha portato alla squalifica.

Riannodando le fila bisogna ricordare che i tifosi della Roma più di una volta hanno urlato beceri cori di discriminazione territoriale contro Napoli e i napoletani: tutto questo ha portato prima a una squalifica sospesa e quindi resa esecutiva nel momento in cui ci è stata la recidiva. Inoltre il settore Distinti è stato chiuso dopo le Curve poiché contro la Sampdoria da quel settore, allora aperto, erano volati insulti discriminatori contro i napoletani.

Leggi anche — > Notizie Roma: Cori Razzisti, squalificate le Curve

Leggi anche — > Cori contro i napoletani: squalificati i distinti della Roma